Biathlon | 10 gennaio 2019

Biathlon - Fantastica Lisa: Vittozzi vince la sprint di Oberhof!

La sappadina ottiene il suo primo successo in carriera davanti ad Anais Chevalier e Hanna Oeberg

Biathlon - Fantastica Lisa: Vittozzi vince la sprint di Oberhof!

Segnatevi la data: 10 Gennaio 2019. È un giorno importante per il biathlon italiano, quello della prima vittoria in carriera di Lisa Vittozzi. La sappadina ha conquistato il successo nella sprint di Oberhof, in una gara poco ventosa rispetto alle abitudini della località tedesca, grazie a un tiro perfetto ma soprattutto un rendimento sugli sci di altissimo livello.

Lisa ha voluto fortemente questo successo, evidentemente si sentiva fisicamente bene prima del via, ed è partita a tutta già nel primo giro, facendo registrare i migliori intermedi. Al secondo poligono ha sparato cercando di mantenere il controllo e non commettere errori, ci è riuscita e nell’ultimo giro, poi, ha sfruttato la scia di Roeiseland Olsbu, ne ha tenuto il ritmo quasi fino alla fine e ha chiuso così con il miglior tempo, tenendosi alle spalle di poco più di 5" una minacciosa Anais Chevalier, che due anni fa l’aveva beffata di un soffio lasciandola giù dal podio nella sprint mondiale di Hochfilzen. Sul terzo gradino del podio Hanna Oeberg.

La francese si è comportata benissimo al poligono, chiudendo con un doppio zero e un buon range time sulla seconda serie, ma non ha potuto tenere il ritmo di Lisa Vittozzi sugli sci, in particolare nei primi due terzi di gara. Terza Hanna Oeberg capace anch’essa di chiudere con un ottimo doppio zero e difendersi nel finale da una Roeiseland Olsbu velocissima nel corso dell’ultimo giro, tanto da aver staccato anche la stessa Vittozzi. La norvegese, quindi, per 3” è rimasta giù dal podio.

In settima posizione Kuzmina, che ha concluso con 30” di svantaggio da Vittozzi dopo aver mancato due bersagli al primo poligono, facendo registrare il miglior tempo sugli sci davanti all’azzurra. In difficoltà Eckhoff, trentatreesima con tre errori, mentre Makarainen ha concluso in 44ª posizione con quattro errori e un disastroso poligono a terra.

Una gara che inserisce Vittozzi anche nella lotta per la sfera di cristallo, oltre che in testa alla classifica della specialità sprint davanti a Dorothea Wierer. L’altoatesina delle Fiemme Gialle, infatti, ha concluso con due errori in 26ª posizione, confermando di non trovarsi troppo a proprio agio su questa neve. La leader della Coppa del Mondo, però, sarà sicuramente una delle grandi protagoniste nell’inseguimento perché i distacchi sono piuttosto contenuti, se si considera che la top five è a 40”. Per lei la giornata, comunque non è stata negativa in ottica classifica generale, perché la sua principale inseguitrice, Paulina Fialkova, è giunta poco più avanti in 23ª piazza e partirà solo 2” prima di lei nell’inseguimento. Wierer comanda quindi con 398 punti, 33 di vantaggio sulla slovacca e 62 sulla sappadina che è in grande rimonta.

L’Italia sorride anche grazie a Sanfilippo e Gontier. Entrambe sono state protagoniste di un’ottima gara, chiudendo rispettivamente in 15ª e 16ª piazza con un solo errore all’attivo e delle buone prestazioni sugli sci. Nell'inseguimento, quindi, partiranno in ottima posizione e avranno la possibilità di conquistare punti preziosi. Finisce invece qui il weekend individuale di Alexia Runggaldier, che ha chiuso 79ª con due bersagli mancati.

CLASSIFICA FINALE TOP 10
1ª L. Vittozzi (ITA) 22’34.6 (0+0)
2ª A. Chevalier (FRA) +5.3 (0+0)
3ª H. Oeberg (SWE) +15.0 (0+0)
4ª M.O. Roeiseland (NOR) +18.1 (0+1)
5ª I. Kryuko (BLR) +21.6 (0+0)
6ª V. Semerenko (UKR) +29.1 (0+0)
7ª A. Kuzmina (SVK) +30.3 (2+0)
8ª A. Bescond (FRA) +30.7 (0+1)
9ª C. Aymonier (FRA) +35.4 (1+0)
10ª S. Dunklee (USA) +40.8 (1+0)

Per la classifica completa clicca qui

 

 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: