Combinata | 02 marzo 2019

Mondiali Seefeld – La Norvegia è d’oro nel Team Event di combinata nordica

Espen Bjørnstad, Jan Schmid, Jørgen Graabak e Jarl Magnus Riiber hanno agguantato il metallo più pregiato, precedendo Germania e Austria

Mondiali Seefeld – La Norvegia è d’oro nel Team Event di combinata nordica

Nel primo pomeriggio odierno sono state assegnate le ultime medaglie per la combinata nordica ai Mondiali di Seefeld 2019. Nella gara a squadre si è tutto deciso nel finale, con la Norvegia andata ad agguantare la medaglia d’oro, mentre Germania ed Austria hanno raccolto argento e bronzo.

Dopo il salto della mattinata, nella prima frazione l’austriaco Bernhard Gruber è partito fortissimo, staccando il rivale giapponese – Go Yamamoto – e guadagnando terreno anche sul norvegese e tedesco – rispettivamente Espen Bjørnstad e Johannes Rydzek. Nel frattempo i tre inseguitori si sono ricongiunti, ma nella salita conclusiva il teutonico è entrato in crisi, staccandosi inesorabilmente. La Norvegia ha dato il cambio a 27’’, seguita poco dopo dal Giappone (35’’), mentre la Germania si è trovata staccata di 59’’ dopo la debacle di Rydzek.

Nella seconda frazione l’austriaco Mario Seidl si è visto mano a mano avvicinare da tutti gli inseguitori. Alle sue spalle il tedesco Eric Frenzel ha dimostrato per l’ennesima volta di essere un grandissimo fuoriclasse, andando a riprendere e staccare prima il nipponico Yoshito Watabe e poi il norge Jan Schmid. Con questa frazione impressionante la Germania si è riportata a 11’’ dall’Austria, seguita poi dalla Norvegia a 13’’, mentre il Giappone ha perso la scia delle medaglie andando a cambiare a 35’’.

Nella terza frazione si è conclusa la fuga austriaca, con Franz-Josef Rehrl ripreso dal teutonico Fabian Riessle e dal norvegese Jørgen Graabak. Grazie al surplace creatosi davanti, il giapponese Hideaki Nagai è riuscito a portare il gap al di sotto dei 20’’, ma è poi incappato in una rottura del bastoncino che ha tagliato definitivamente fuori il Giappone dal podio, dal momento che è andato a cambiare a 1’20’’ dalle tre squadre di testa.

Nella frazione conclusiva Lukas Klapfer, Jarl Magnus Riiber e Vinzenz Geiger  hanno continuato a guardarsi, tenendo un ritmo davvero letargico, rischiando anche il ritorno di Akito Watabe. Il passo a tratti è diventato più sostenuto nell’ultimo chilometro e mezzo, ma si è fatto sul serio solamente nel tratto finale. Geiger ha tentato l’attacco, ma Riiber non si è fatto sorprendere tenendo la posizione ed andando a prendere la corda nell’ultima curva. In volata non ha avuto rivali ed è andato a tagliare il traguardo davanti a tutti, consegnando la medaglia d’oro alla Norvegia. Geiger ha così portato la Germania all’argento, mentre Klapfer ha perso qualche metro nel momento decisivo, cosicché l’Austria si è dovuta accontentare del bronzo.

Competizione a parte per le restanti squadre, che hanno concluso staccate di oltre un minuto. La Finlandia come da pronostico ha recuperato fino al 5° posto finale, con buone prove sugli sci stretti da parte di Leevi Mutru, Ilkka Herola ed Eero Hirvonen, mentre il primo frazionista Arttu Mäkiaho aveva faticato oltremodo. Subito dopo è giunta in 6^ posizione la Francia di Laurent Muhlethaler, Maxime Laheurte, Francois Braud e Antoine Gerard. Ottima prova sugli sci stretti per l’Italia di Raffaele Buzzi, Aaron Kostner, Samuel Costa e Alessandro Pittin, partita 11^ dopo la squalifica del ventiseienne gardenese ed giunta infine 7^. 

SEEFELD 2019 – Team event HS109/4x5km
1. NORVEGIA (Bjørnstad, Schmid, Graabak, Riiber) 50’15’’5
2. GERMANIA (Rydzek, Frenzel, Riessle, Geiger) a 1’’0
3. AUSTRIA (Gruber, Seidl, Rehrl, Klapfer) a 5’’0
4. GIAPPONE (Yamamoto, Watabe Y., Nagai, Watabe A.) a 28’’7
5. FINLANDIA (Mäkiaho, Mutru, Herola, Hirvonen) a 1’09’’6
6. FRANCIA (Muhlethaler, Laheurte, Braud, Gerard) a 1’12’’0
Clicca qui per i risultati completi.

Martina Dardanelli

Ti potrebbero interessare anche: