Salto | 02 marzo 2019

Salto - Sebastian Colloredo: "Bene l'ottavo posto, ma potevamo saltare meglio"

Il friulano a Fondoitalia: "Il mio primo salto non è stato pulito come il secondo; la gara di ieri? Sicuramente anormale e falsata, ma alla fine anche chi ha vinto ha avuto condizioni difficili nella prima serie"

Foto di Pentaphoto

Foto di Pentaphoto

SEEFELD - Non è completamente soddisfatto Sebastian Colloredo al termine della prova a squadre miste che ha concluso il programma del salto nel Mondiale di Seefeld.
L’obiettivo della squadra azzurra era qualificarsi alla seconda serie, è stato raggiunto ma il friulano è convinto si potesse fare in un modo più netto: «Abbiamo rischiato con l’ultimo salto – ha ammesso Colloredoper fortuna Koudelka non è riuscito a recuperare tutti i venticinque punti di vantaggio che avevamo accumulato. Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, ma sappiamo che ognuno di noi quattro avrebbe potuto saltare meglio e fare un passo in più verso i primi cinque».

Colloredo ha quindi analizzato la sua gara: «Il mio primo salto non è stato pulito come il secondo. Se ne avessi fatti due come l’ultimo sarebbe stato molto meglio. Sono comunque contento di aver chiuso il mio Mondiale con un buon salto».

L’azzurro ha quindi fatto un bilancio del suo Mondiale: «Non sono contento di quanto ho fatto sul trampolino del Bergisel, perché non ho trovato la stabilità che ho poi avuto invece qui sul trampolino piccolo di Seefeld. C’è un po’ di rammarico per il salto di gara perché quello di qualificazione era stato buono. Mi dispiace non aver portato quel salto in gara».

Infine Colloredo ha parlato della gara di ieri, che ha generato diverse polemiche sulla sua regolarità: «Sicuramente è stata una gara anormale – ha affermato l’azzurro – però c’è da dire che anche chi alla fine ha vinto le medaglie non è stato risparmiato, perché ha saltato in condizioni molto difficili nella prima serie. Se guardiamo al podio, quindi, il bilancio è tutto sommato corretto anche se la gara è stata completamente falsata. È una cosa che può accadere, visto che non possiamo controllare il meteo. Complimenti ai vincitori che hanno saltato meglio degli altri anche in condizioni complicate».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: