Salto | 03 marzo 2019

Salto - Elena Runggaldier: "Fiera del mio Mondiale, soprattutto dopo l'infortunio estivo"

La gardenese ha chiuso con un buon salto il suo sesto Mondiale in carriera: "Il mio bilancio è positivo; in tutti i salti c'è stato qualcosa di buono"

Foto di Michele Dardenelli

Foto di Michele Dardenelli

SEEFELD - Si è chiuso con due salti buoni il sesto Mondiale in carriera di Elena Runggaldier. La gardenese ha contribuito all’ottavo posto ottenuto dall’Italia nella gara a squadre miste, obiettivo che si era posto il quartetto azzurro.

«Direi che è stata una gara molto positiva per noi – ha affermato la gardenese delle Fiamme Gialleabbiamo raggiunto l’obiettivo di entrare tra i primi otto e personalmente ho chiuso il Mondiale con due buoni salti».

Elena Runggaldier è soddisfatta del suo Mondiale, nel quale ha fatto cinque buoni salti di gara su sei: «Il mio bilancio è positivo, ho imparato tante nuove cose. Tutti i salti che ho fatto hanno avuto qualcosa di buono che mi ricorderò per le prossime gare. Complessivamente è stato un buon Mondiale».

A rendere ancora più soddisfatta la gardenese, la consapevolezza di aver svolto una stagione tutta di rincorsa a seguito dell’infortunio che l’aveva fermata nel corso dell’estate: «Se penso che sono rimasta ferma per tutta l’estate e ho fatto pochi salti di preparazione – ha affermato l’azzurra – posso ritenermi veramente contenta di quanto ho fatto. Credo però che nulla accade per caso, nemmeno le cose negative come gli infortuni, perché in questi eventi c’è sempre qualcosa che ti fa crescere e ti è utile per il futuro». 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: