Salto | 10 marzo 2019

Salto e Combinata - OPA Cup: a Chaux-Neuve è festa italiana nella combinata femminile

Daniele Dejori ha vinto l'OPA Cup femminile di combinata nordica; la gardenese si è anche imposta nella gara di sabato, mentre Annika Sieff ha vinto quella di domenica; tutti i risultati del weekend

Salto e Combinata - OPA Cup: a Chaux-Neuve è festa italiana nella combinata femminile

Doppietta italiana sul podio finale dell’OPA Cup di combinata nordica femminile. Dopo l’ultimo weekend di gara, a Chaux-Neuve, Daniela Dejori ha conquistato il pettorale giallo di vincitrice del circuito, davanti alla compagna di squadra Annika Sieff e la slovena Volavsek. Non ha partecipato all’ultima tappa quella che era la leader della classifica fino alla vigilia delle gare di Chaux-Neuve, l’austriaca Lisa Hirner, che ha gareggiato in Continental Cup.

Un bel risultato per il movimento italiano, se si considera che l’Italia ha chiuso anche al secondo posto nella classifica per nazioni alle spalle dell’irraggiungibile Germania.

Due anche le vittorie ottenute dalle azzurre. Sabato Daniela Dejori si è imposta da dominatrice, dopo aver saltato bene e aver avuto un ritmo molto alto sugli sci. La gardenese ha vinto con 29” di margine sulla tedesca Schneider, anche lei molto competitiva sugli sci e autrice della miglior prestazione, mentre terza ha chiuso la slovena Volavsek giunta davanti ad Annika Sieff (clicca qui per la classifica).

La trentina di Lavazè si è rifatta oggi quando dopo aver chiuso con il secondo salto, una volta raggiunta e scavalcata la slovena Nika Prevc, ha lottato per tutta la gara con le francesi Lena Brocard ed Emma Treand battendole nella volata finale. Daniela Dejori ha invece chiuso all’ottavo posto e Arianna Sieff 12ª (clicca qui per la classifica).

Pettorale giallo vinto invece dall’austriaco Max Telling in campo maschile. Il classe ’99 di Bischofshofen si è imposto sabato battendo di 10” il francese Vallet, mentre terzo è giunto lo sloveno Jelen. Miglior azzurro Giulio Bezzi, che ha chiuso al nono posto (clicca qui per la classifica).

Stesso podio, ma in ordine inverso nella gara domenicale. A vincere questa volta è stato proprio lo sloveno Jelen, che dopo un grande salto ha saputo conservare il vantaggio accumulato su Vallet e Telling. Sesta piazza finale per Domenico Mariotti, autore di una bella gara, mentre Stefano Radovan ha concluso al decimo posto dopo il quarto posto nella fase di salto (clicca qui per la classifica).

Nello stesso weekend si sono disputate anche le gare di salto speciale. Venerdì vittoria dello svizzero Peter, che ha messo in fila i tedeschi Roth, Raimund e Goller, mentre il miglior azzurro è stato Francesco Cecon, giunto 28° (clicca qui per la classifica). Sabato a vincere è stato invece l’austriaco Davi Haagen, che si è messo alle spalle il tedesco Roth e lo sloveno Masle. Miglior azzurro Francesco Cecon, giunto 23° (clicca qui per la classifica).

Infine nella gara femminile cinquina slovena con Pia Mazi, Jerneja Repinc Zupancic, Jerica Jesenko, Nika Prevc ed Ema Volavsek. Sesto posto per l’azzurra Annika Sieff, mentre nelle dieci ha chiuso Giada Tomaselli, giunta nona (clicca qui per la classifica). 

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: