Sci di fondo | 05 agosto 2019

Fondo - Lucia Scardoni in partenza per la Lettonia: sarà al via del Mondiale di skiroll

La veneta delle Fiamme Gialle: "Avevo voglia di fare un'esperienza del genere, così ho colto al volo la proposta di Sbabo; avrò l'opportunità di avere un confronto con atlete di altre nazionalità e capire a che punto sono"

Lucia Scardoni (Foto Flavio Becchis)

Lucia Scardoni (Foto Flavio Becchis)

Nel gruppo di quattordici atleti che domani si imbarcheranno per la Lettonia, dove a Madona a partire dall’8 fino all’11 Agosto si disputeranno i Campionati Mondiali di skiroll, sarà presente anche Lucia Scardoni.

La fondista delle Fiamme Gialle prenderà parte alla 10km in tecnica classifica che giovedì aprirà il Mondiale, ma dovrebbe essere in pista anche venerdì per la sprint da 200 metri e sabato per la mass start da 15km in tecnica libera.

La veneta, che anche quest’anno fa parte della Squadra A femminile di fondo allenata da Simone Paredi, ha spiegato come è nata l’idea di partecipare a questo evento iridato. «Quest’anno nel calendario dello sci di fondo non sono in programma Mondiali o Olimpiadi – ha spiegato a Fondoitalia l’atleta delle Fiamme Gialle – ed io sono molto amica di Emanuele Sbabo, allenatore della nazionale di skiroll, che mi ha chiesto se volessi prendere parte a questo evento. Avevo voglia di fare un’esperienza del genere, ne ho parlato con Simone (Paredi, ndr), il quale mi ha spinto a partecipare non giudicandola affatto una cattiva idea. In questa maniera avrò l’occasione di fare qualche gara di skiroll in più e confrontarmi anche con atlete internazionali (al Mondiale dovrebbe partecipare anche la fondista russa Nepryaeva, ndr) per capire a che punto sono. L’ho vista come una buona occasione per vedere come sto, così ho colto la palla al balzo. Le gare? La 10km in classico probabilmente è quella più adatta a me, ma la mass start di 15km in tecnica libera è molto stimolante, anche se non essendo molto abituata a stare in gruppo dovrò essere molto attenta. Poi c’è la sprint, ma sui 200 metri sarà difficile per me».

Dopo una stagione 2017/18 negativa per tutto il movimento femminile del fondo, in quella passata si è visto qualche segnale positivo con alcuni buoni piazzamenti ottenuti dalle azzurre nel corso della stagione. Lucia Scardoni vuole ripartire da lì, consapevole però che bisogna crescere nelle prestazioni e migliorare ancora tanto, trovando soprattutto continuità: «La preparazione sta procedendo fin qui bene, siamo un bel gruppo e ci alleniamo molto bene assieme. Ritornerò con le mie compagne direttamente in occasione del raduno in Norvegia. Tra noi siamo molto unite e ci sproniamo a vicenda nel corso degli allenamenti. Sicuramente la passata stagione ci ha dato un po’ di fiducia in più, ognuna di noi ha mostrato qualcosa in alcune gare, ma proprio questo deve stimolarci a fare ancora meglio. Dobbiamo crescere ancora e soprattutto trovare quella continuità di risultati che ci è mancata. Con Paredi ci stiamo trovando bene, è riuscito a toccare le corde giuste per spronarci e lo farà ancora per guidarci a ottenere risultati migliori».  

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: