Sci di fondo | 06 agosto 2019

Due fondisti arruolati dalle Fiamme Oro: sono Giovanni Ticcò e Matteo Ferrari

È stato reso noto il risultato del concorso della Polizia di Stato, che ha arruolato anche altri sei atleti degli sport invernali tra ghiacchio e neve

Giovanni Ticcò (Foto dal sito dell'US Monti Pallidi)

Giovanni Ticcò (Foto dal sito dell'US Monti Pallidi)

Due giovani fondisti della nazionale italiana juniores sono entrati nella Polizia di Stato. Giovanni Ticcò e Matteo Ferrari, entrambi nel gruppo azzurro dell’Under 20, sono stati arruolati dalle Fiamme Oro dopo il concorso i cui risultati sono stati resi noti la passata settimana.

Classe 2000, Giovanni Ticcò è nato a Moena ed è cresciuto nell’Unione Sportiva Monti Pallidi. Lo scorso anno, pur partendo fuori dal gruppo della nazionale Under 20, è riuscito comunque a conquistarsi la convocazione per il Mondiale Juniores di Lahti, dove ha anche chiuso 18° la 10km in skating. Matteo Ferrari è invece nato nel 2001, ha difeso fin qui i colori dell’US Dolomitica e nella passata stagione si è tolto anche diverse soddisfazioni nei Campionati Italiani Aspiranti. Entrambi, ovviamente, hanno fanno parte del Comitato FISI Trentino e del Gruppo di Interesse Nazionale, dove sono stati allenati da Stefano Corradini.

Con loro sono entrati nelle Fiamme Oro anche altri atleti degli sport invernali: Arianna Sighel (short track), Daniele Bagozza (snowboard), Laura Peveri (pattinaggio velocità su ghiacchio), Gabriele Frangipane (pattinaggio di figura), Filippo Della Vite (sci alpino) e Matteo Bendotti (sci alpino).

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: