Salto | 19 agosto 2019

Salto femminile - Lara Malsiner: "Sapevo di poter fare bene a Frenstat"

La gardenese è giunta settima nell'ultima prova del GP femminile: "Contenta del mio settimo posto, anche se sono un po' delusa per i voti ricevuti soprattutto sul secondo salto"

Lara Malsiner (Foto Michele Dardanelli)

Lara Malsiner (Foto Michele Dardanelli)

Ha concluso il Summer Grand Prix di salto femminile con un altro settimo posto, eguagliando il suo miglior risultato in carriera in questa competizione, ottenuto soltanto poche settimane fa a Hinterzarten. Lara Malsiner può ritenersi soddisfatta della sua prestazione sul trampolino di Frenstat, dove ha ottenuto un risultato che le ha permesso di chiudere in settima piazza anche nella classifica finale del Grand Prix.

La giovane gardenese ha commentato a Fondoitalia questa sua prestazione, considerando anche l'assenza di alcune big del circuito come Takanashi e Lundby, ma anche non nascondendo la propria delusione per il voto dei giudici che è stato a suo parere troppo penalizzante rispetto ai salti da lei effettuatoi.

«Sapevo di poter fare bene in questa gara - ha affermato Lara Malsiner a Fondoitalia - perché negli allenamenti dei giorni precedenti avevo saltato molto bene. Inoltre ero consapevole di dover sfruttare anche l'assenza di alcune big, come per esempio Takanashi e Lundby. Come spesso accade il vento ha fatto un po' di scherzi ma in gara sono stata abbastanza fortunata sotto questo punto di vista. Sono soltanto un po' delusa per i punti dei giudici perché pensavo di riceverne di più. Anche il mio allenatore mi ha confermato che soprattutto il secondo salto avrebbe meritato una considerazione maggiore. Al di là di questo sono contenta del mio settimo posto, in quanto sono riuscita ad eguagliare il mio miglior risultato nelle gare estive».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: