Biathlon | 22 agosto 2019

Biathlon - A Bessans la nazionale italiana Juniores e Giovani ha gareggiato con Martin Fourcade

Bella esperienza per gli azzurrini nel corso del raduno francese; oggi hanno avuto l'opportunità di gareggiare con le squadre francesi di Coppa del Mondo: ecco com'è andata

Biathlon - A Bessans la nazionale italiana Juniores e Giovani ha gareggiato con Martin Fourcade

Hanno vissuto una giornata particolare ed emozionante gli azzurri della nazionale Juniores e Giovani che, allenati da Mirco Romanin insieme a Fabio Cianciana, Edoardo Mezzaro e Daniele Piller Roner, sono in raduno a Bessans, in Francia. Nella stessa località, infatti, sono in raduno anche le nazionali francesi di Coppa del Mondo (maschile e femminile) e la squadra femminile della Norvegia.

Per questo motivo al Centro Sportivo di Bessans è stata organizzata una divertente kermesse alla quale hanno partecipato gli azzurrini insieme ai big francesi. Spalla a spalla con Fourcade, quindi, i giovani italiani hanno affrontato due gare di tiro.

La prima è stata una sorta di staffetta, che è andata alla squadra formata da Linda Zingerle, Cedric Christille ed Emilien Jacquelin. Quindi si sono disputate le gare di tiro individuale, che consistevano in una serie in piedi. Tra le donne la vittoria è andata a Julia Simon davanti a un’ottima Rebecca Passler, mentre tra gli uomini si è imposto Quentin Fillon Maillet, con Iacopo Leonesio miglior azzurro. Peccato per l’ultimo bersaglio mancato, altrimenti il valdostano avrebbe addirittura imporsi.

Nel pomeriggio si è poi svolta una mass start alla quale ha partecipato soltanto la squadra italiana, in quanto i francesi avevano riposo. Il successo tra le donne è andato a Beatrice Trabucchi, davanti a Samuela Comola, Rebecca Passler, Hannah Auchetaller e Linda Zingerle. Nella gara maschile, invece, vittoria per David Zingerle, forse gasato dall’aver gareggiato con Fourcade nella prova di tiro a squadre. Alle sue spalle Tommaso Giacomel, Cedric Christille, Stefano Canavese, Iacopo Leonesio, Didier Bionaz e Michele Molinari.

Quindi l’evento si è chiuso con delle staffette uomo-donna alle quali hanno partecipato i primi tre classificati delle due mass start. In questo caso successo per Samuela Comola e Tommaso Giacomel, davanti a David Zingerle e Rebecca Passler, mentre terzi hanno chiuso Cedric Christille e Beatrice Trabucchi.

Per i giovani azzurri è stata una bellissima esperienza, vissuta al fianco di grandissimi atleti di Coppa del Mondo e davanti a un bel numero di spettatori, visto che a bordopista erano presenti circa quattrocento persone. Insomma l’opportunità di avere lo stimolo di gareggiare vicino ai grandi e anche con la giusta pressione. Ora gli azzurri torneranno a concentrarsi sul resto di questo raduno con allenamenti ad alta intensità, che si concluderà martedì prossimo. 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: