Sci di fondo | 27 agosto 2019

Fondo - Frida Karlsson caduta al Toppidrettsveka, la mamma: "Ha rischiato di rompersi il collo"

La giovane svedese è finita contro una recinzione a causa di un problema agli skiroll; le parole di sua mamma Mia: "L'asfalto è duro, potevano esserci conseguenze peggiori"

Fondo - Frida Karlsson caduta al Toppidrettsveka, la mamma: "Ha rischiato di rompersi il collo"

Si è presa un bello spavento Frida Karlsson in occasione della 25km in skating del Toppidrettsveka, che si è disputato venerdì mattina e ha visto vincere Sadie Bjornsen davanti ad Anna Comarella.

La svedese è caduta a causa di un problema alle ruote degli skiroll che erano stati assegnati ai concorrenti – tutti avevano lo stesso modello – finendo così contro una recinzione, per fortuna dove c’era soltanto erba. Fosse caduta in altre zone, probabilmente avrebbe rischiato di più. Karlsson ha anche provato a rialzarsi e proseguire la gara, poi ha capito che il problema era legato alle ruote dei suoi skiroll, lo stesso avuto da Bolshunov, anch’egli finito a terra, De Fabiani e Zelger, che invece hanno proseguito la gara a ritmi più contenuti, una volta resosi conto del problema alla gomme che usciva dal cerchione ma non si staccava completamente dallo skiroll.

«Il mio skiroll era guasto – ha affermato la svedese – avevo capito che qualcosa non andava ma ho comunque proseguito la gara. D’improvviso si è rotto completamente, così ho perso il controllo e sono caduta sulla recinzione. Mi sono rialzata, ma era troppo pericoloso andare avanti».

La mamma dell’atleta, Mia Karlsson, da quest’anno anche sua manager, ha parlato in un’intervista rilasciata in Norvegia dei rischi corsi da sua figlia: «L’asfalto è duro, se fosse caduta da un’altra parte, le conseguenze avrebbero potuto essere peggiori. Mia figlia avrebbe potuto rompersi il collo, sarebbe stata la fine della sua carriera. Io ero al traguardo e la stavo aspettando, quando mi ha chiamato. La prima cosa che ho pensato è stata “no”, poi ho realizzato che per fortuna “era viva”. Frida aveva così tanta adrenalina nel suo corpo che nemmeno sentiva il dolore, nonostante avesse ferite al collo e al gomito».

Per fortuna le cose sono andate per il meglio e Frida ha potuto già prendere parte alla sprint del pomeriggio, che a causa di quello che risulta essere un problema di produzione – come affermato dalla Swix che ha fornito i materiali – si è disputata in tecnica classica.  

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: