Sci di fondo | 02 settembre 2019

VIDEO, Fondo - Elisa Brocard: "È stata un'estate travagliata, ma voglio arrivare al via il più in forma possibile"

La valdostana ha parlato in occasione del Martin Fourcade Nordic Festival: "Quest'anno guardo con interesse il Tour de Ski, l'inedito tour scandinavo e le finali in Canada"

VIDEO, Fondo - Elisa Brocard: "È stata un'estate travagliata, ma voglio arrivare al via il più in forma possibile"

L’estate è stata fin qui sfortunata per Elisa Brocard, fermata prima da un incidente avuto in allenamento e successivamente dalla bronchite, ma la valdostana è tornata da alcune settimane ad allenarsi con continuità e la solita determinazione.

La valdostana ha lavorato tanto in Norvegia per recuperare il tempo perso, anche se non vuole bruciare le tappe e probabilmente la sua stagione inizierà da Davos.

La trentaquattrenne del Centro Sportivo Esercito è stata tra le protagoniste del Martin Fourcade Nordic Festival di sabato scorso, occasione nella quale abbiamo avuto l’opportunità di incontrarla.

Ne è nata l’intervista che potete vedere integralmente nel video a fondo pagina, mentre qui vi riportiamo un breve estratto scritto.

«Questa manifestazione sta rendendo ancora più bella la città di Annecy, c’è tanta gente e non si poteva sperare di meglio. Il raduno norvegese? È stato proficuo, anche se ho faticato un po’ dopo un’estate complicata a causa di diversi problemi. Queste settimane sono servite tanto per ritrovare i miei ritmi e ho vissuto nuovamente anche il clima da gara. Inoltre ho fatto molta intensità, che da adesso in avanti dovrò aumentare sempre di più. Gli obiettivi? Sicuramente il Tour de Ski sarà nel mirino di tante atlete, poi mi attrae particolarmente l’inedito tour scandinavo. Speriamo di trovare la forma iniziando da Davos, poi gli appuntamenti clou saranno i due tour e le finali in Canada. Quali impressioni ho avuto dalle mie compagne? Positive, Lucia (Scardoni, ndr) è stata bravissima già ai Mondiali di skiroll, è in gran forma e si vede, è molto utile pure a noi. Anna Comarella ha ottenuto un bellissimo risultato in Norvegia, me lo aspettavo perché la vedevo bene negli allenamenti. Anche Caterina (Ganz, ndr) e Greta (Laurent, ndr) si sono fatte ben vedere in Norvegia. Complessivamente le vedo bene, anche meglio dello scorso anno, mentre io sono quella più indietro. Mi dispiace non poter dare un grande supporto in questo momento, ma lo farò quando sarò in forma. Adesso manca ancora un po’, sto già lavorando con Simone (Paredi, ndr) ed Eric (Benedetto, ndr) per arrivare a inizio stagione il più in forma possibile».

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA AD ELISA BROCARD

 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: