Biathlon | 03 settembre 2019

Tragedia nel biathlon norvegese. Halvard Hanevold muore a 49 anni

Il popolare ex biathleta scandinavo, campione olimpico nell'individuale di Nagano 1998, è scomparso improvvisamente quest'oggi.

Tragedia nel biathlon norvegese. Halvard Hanevold muore a 49 anni

Halvard Hanevold è morto. L'ex biathleta norvegese, campione olimpico nell'individuale a Nagano 1998, è deceduto questa mattina nella sua casa alla periferia di Oslo. Aveva 49 anni.

La causa del decesso non è stata comunicata, ma di sicuro si è trattato di un fatto improvviso. Infatti solo pochi giorni fa si trovava in Francia per seguire la kermesse organizzata da Martin Fourcade.

Unanime lo shock e il cordoglio nell'ambiente del biathlon, dove Hanevold era ancora molto conosciuto. Dopo il suo ritiro, avvenuto nel 2010, è infatti diventato commentatore per la televisione Nrk. Inoltre è sempre stato uno dei biathleti più popolari tra gli appassionati.

Maestro nel preparare i grandi appuntamenti, non è stato un talento precoce, ma ha avuto comunque una carriera lunga risultando molto competitivo anche a ridosso degli "anta".

A livello individuale i suoi più grandi successi restano l'oro olimpico nella 20 km di Nagano 1998 e l'oro iridato nello stesso format a Khanty-Mansiysk 2003. A essi vanno aggiunte un argento e un bronzo olimpici, nonché due argenti e due bronzi mondiali.

Inoltre con le staffette ha conquistato altri due ori olimpici (2002, 2010) e due mondiali (2005, 2009). In precedenza aveva ottenuto due ori iridati anche nella defunta prova a pattuglie (1995, 1998).

Sposato con l'ex biathleta canadese Sandra Keith, oltre alla moglie lascia anche due figli.

 

Francesco Paone

Ti potrebbero interessare anche: