Salto | 21 settembre 2019

Successi per Taku Takeuchi ed Eva Pinkelnig nella prima gara cadetta di Stams

Il nipponico ha sbaragliato la concorrenza conquistando a trentadue anni il primo successo in Continental Cup. Distanti oltre dieci lunghezze Pius Paschke e Stefan Hula, che hanno completato il podio. In campo femminile doppietta per le padrone di casa con Marita Kramer seconda, mentre Ursa Bogataj è salita sul terzo gradino del podio

Credits photo M. Dardanelli

Credits photo M. Dardanelli

Estate delle prime volte nella Continental Cup di salto speciale: appena una settimana fa a Lillehammer Simon Ammann ha raccolto il primo successo nel circuito cadetto e oggi un altro veterano lo ha imitato. A Stams infatti ha trionfato l’ormai trentaduenne nipponico Taku Takeuchi.

Il giapponese non ha faticato a regolare la concorrenza, facendo segnare il miglior punteggio in ambedue le serie, terminando infine con 12.8 lunghezze di vantaggio sul tedesco Pius Paschke. Il ventinovenne bavarese ha approfittato di un salto non eccezionale di Stefan Hula per sorpassarlo andando a raccogliere la piazza d’onore, mentre il polacco si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio. Questo risultato pone comunque entrambi in ottima posizione per la rincorsa ai pettorali supplementari per l’opening della Coppa del Mondo 2019-2020, in quanto occupano la seconda e terza posizione parziale alle spalle dello sloveno Rok Justin, quest’oggi  6°.

Alle spalle di un podio piuttosto navigato è giunto quarto il diciannovenne teutonico Luca Roth, fuori dal podio per soli 3 decimi di punto. Quinta posizione per il norvegese Anders Haare, autore di un ottimo salto nella seconda parte di gara. Prestazione da primo della classe anche per lo svizzero Killian Peier, incappato però in una caduta nel corso della prima manche che lo ha verosimilmente privato del podio ed infine ha chiuso 10°.

COC STAMS I – HS 115
1. TAKEUCHI Taku (JPN) 260.2
2. PASCHKE Pius (GER) 247.4
3. HULA Stefan (POL) 245.2
4. ROTH Luca (GER) 244.9
5. HAARE Anders (NOR) 240.9
6. JUSTIN Rok (SLO) 237.4
Clicca qui per i risultati completi.

In campo femminile hanno festeggiato le padrone di casa, capaci di realizzare una doppietta con Eva Pinkelnig e Marita Kramer. Le due atlete Rot-Weiss-Rot nella prima parte di gara sono state precedute dalla slovena Ursa Bogataj, pur rimanendo a stretto contatto. Nel momento decisivo le austriache sono riuscite a ripetersi ed hanno sopravanzato la rivale - a cui è mancata la misura - finita infine sul terzo gradino del podio.

Quest’oggi l’attenzione era focalizzata sul ritorno alle competizioni di Ema Klinec, rientrata dopo l’infortunio patito al ginocchio lo scorso dicembre. La ventunenne di Kranj è giunta in quarta, distante però oltre 15 lunghezze dal podio. Al via anche due azzurre: Lara Malsiner si è attestata in 7^ posizione, preceduta anche dalla francese Josephine Pagnier e dalla slovena Spela Rogelj, mentre la sorella maggiore Manuela ha chiuso al 15° posto.

COC STAMS I – HS 115
1. PINKELNIG Eva (AUT) 253.5
2. KRAMER Marita (AUT) 249.7
3. BOGATAJ Ursa (SLO) 245.2
4. KLINEC Ema (SLO) 229.4
5. PAGNIER Josephine (FRA) 217.5
6. ROGELJ Spela (SLO) 211.5
Clicca qui per i risultati completi.

Domani si replicherà con altre due competizioni .

Martina Dardanelli

Ti potrebbero interessare anche: