Sci di fondo | 23 settembre 2019

Doping - Incoerenza dei Dati del Laboratorio di Mosca, WADA: "La Russia ha tre settimane per chiarire"

Il Comitato Esecutivo della WADA ha spiegato la situazione con un lungo comunicato: "Aperta una procedura di conformità contro RUSADA su base accelerata"

Doping - Incoerenza dei Dati del Laboratorio di Mosca, WADA: "La Russia ha tre settimane per chiarire"

Sono state confermate le indiscrezioni provenienti dalla Germania, circa l'apertura di una procedura contro RUSADA per la sospetta manipolazione dei dati del Laboratorio di Mosca consegnati alla WADA.

Al termine del consiglio dei dodici membri del Comitato Esecutivo della WADA, che si è svolto oggi a Tokyo, infatti, la WADA ha chiarito di aver riscontrato delle incoerenze nel database russo e potrebbe quindi decidere di sospendere nuovamente RUSADA. Alla Russia però sono state concesse tre settimane di tempo per spiegare.

Ecco di seguito il comunicato della WADA.

«Il Comitato Esercutivo ha ricevuto un aggiornamento dal Comitato di Revisione della Conformità riguardante la conformità dell’Agenzia Russa Anti-Doping, RUSADA, con il codice. Il Comitato Esecutivo è stato informato dei buoni progressi che sono stati fatti dal dipartimento di intelligence e investigazione di WADA nell’analisi dei dati ricevuti dal Laboratorio di Mosca nel gennaio 2019. Da questo, 47 casi sono stati già identificati.

Il Comitato Esecutivo è stato anche informato che ulteriori indagini, condotte dalla WADA e indipendenti esperti in medicina legale digitale, sulle incoerenze nei dati del laboratorio di Mosca, delineate nel comunicato della WADA del 2 luglio 2019, hanno portato WADA ad aprire una formale procedura di conformità contro RUSADA il 17 settembre.

Garantire l’autenticità dellla gestione delle informazioni del Laboratorio di Mosca e i dati è stata una delle condizioni principali imposte dal Comitato Esecutivo a RUSADA per mantenere la sua conformità con il Codice, quando il Comitato Esecutivo ha deciso di ripristinare RUSADA come conforme al codice nel settembre 2018.

Il Comitato Esecutivo è stato avvisato che WADA ha deciso di seguire la procedura di conformità contro RUSADA su una base accelerata, in accordo con l’articolo 9.5 della norma internazionale per la conformità del Codice da parte dei firmatari (ISCCS). RUSADA e il Ministero dello Sport Russo hanno ricevuto copie delle relazioni di WADA e degli esperti forensi indipendenti che descrivono in dettaglio le incoerenze in questione e hanno ricevuto tre settimane per fornire i propri commenti, insieme alle risposte a una lista di domande specifiche.

Una volta che queste risposte saranno ricevute e analizzate, WADA e gli esperti forensi indipendenti le riporteranno al Comitato di Revisione della Conformità, cosicché questo possa essere nella posizione di decidere se iniziare una formale raccomandazione al Comitato Esecutivo. Non è possibile stabilire una tempistica fissa per questo, in quanto è necessario rispettare il suo processo, ma il Comitato Esecutivo è stato rassicurato che WADA sta seguendo il problema in modo solido e più rapidamente possibile»

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: