Sci di fondo | 28 ottobre 2019

Fondo - Davide Graz e Anamarija Lampic impressionano nel test sprint di Livigno

Il 2000 delle Fiamme Gialle è stato il migliore nella somma delle quattro prove davanti a Hellweger; Pellegrino molto bene nella quinta prova riservata alla Squadra A; tra le donne bella prestazione di Francesca Franchi

Fondo - Davide Graz e Anamarija Lampic impressionano nel test sprint di Livigno

Nel test della sprint, che si è svolto questa mattina sull’anello del fondo di Livigno, del quale vi abbiamo mostrato un video poche ore fa, ha fatto una grande impressione ancora una volta Davide Graz. Il giovane fondista delle Fiamme Gialle ha fatto registrare il miglior tempo nella somma dei tempi delle quattro prove, risultando il migliore nella terza e quarta, confermando grandi doti di resistenza. Buona la prestazione di Michael Hellweger, secondo nella somma dei tempi e il migliore nelle prime due prove. Complessivamente positiva la prestazione degli elementi della squadra Under 23, molti dei quali tutt'altro che sprinter.

Più indietro nella somma dei quattro tempi gli atleti della Squadra A, che però avevano un tipo di test leggermente diverso. Se, infatti, per tutti consisteva nel disputare quattro prove individuali a cronometro con tempo di recupero breve come nelle sprint, per gli atleti della Squadra A era in programma anche una quinta prova, quindi erano stati invitati anche a essere costanti nel corso delle diverse prove. La pista, con i vari passaggi, complice anche la pioggia è andata peggiorando, ma nonostante ciò la quinta prova ha visto Pellegrino autore di un ottimo tempo davanti a un Maicol Rastelli molto positivo.

Tra le donne è stata invece impressionante la prestazione di Anamarja Lampic, che ha concluso nettamente al primo posto dopo la somma dei tempi delle quattro prove, decidendo poi di cimentarsi anche nella quinta. La slovena ha fatto veramente una bella impressione. Alle sua spalle è stata protagonista molto positiva Francesca Franchi, già molto brillante e capace di mettere in mostra una buona condizione fisica. La trentina ha chiuso a 10” complessivi da Lampic, riuscendo anche a chiuderle davanti nella seconda prova e perdendo praticamente 8” soltanto nell’ultima, pagando quindi qualcosa in resistenza rispetto alla slovena. Comunque una bellissima prestazione, che conferma la crescita costante di questa atleta. Buona figura anche di Alice Canclini, terza nella somma complessiva dei tempi e capace di fare la miglior prestazione nella prima prova e chiudere terza davanti a Lampic nella seconda.

Tra le azzurre della Squadra A ottimi segnali sono arrivati da Elisa Brocard, che pur non essendo una sprinter ha mostrato di essere in crescita di condizione, riuscendo a essere molto costante nel corso delle quattro prove. Greta Laurent si è comportata bene nelle prime due prove, dove ha fatto registrare rispettivamente il terzo e il miglior tempo, prima di pagare dazio nelle ultime due. Infine va segnalata l’ottima prestazione di Critina Pittin tra le Under 23, che sta diventando una fondista sempre più completa, e anche di Valentina Maj, la migliore delle 2000.

Mercoledì nuovo test, questa volta distance.

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: