Sci di fondo | 30 ottobre 2019

Fondo - A Livigno ultimo test per gli azzurri: oggi distance in classico

Dopo due settimane di duro lavoro, allenamento test per le squadre A e Under 23; molto positiva la prestazione di Giandomenico Salvadori che conferma quanto buono mostrato già in estate

Fondo - A Livigno ultimo test per gli azzurri: oggi distance in classico

Dopo quello nella sprint di lunedì, oggi secondo test a Livigno per gli atleti delle nazionali A e Under 23 di fondo. Gli azzurri si sono cimentati in una distance in tecnica classica, 10km per le donne e 14 per gli uomini.

Un test che serviva più che altro come allenamento, dal momento che siamo ancora in fase di preparazione e non tutti reagiscono alla stessa maniera a due settimane di duro lavoro, come quelle che si sono svolte in questi giorni a Livigno. Va poi tenuto conto anche dei materiali, che su condizioni di neve come quelle odierne hanno inciso non poco facendo la differenza.

Certamente, però, non può passare inosservato il bel tempo fatto registrare da Giandomenico Salvadori, che ha confermato quanto di buono aveva già messo in mostra in estate sugli skiroll. Sicuramente prestazioni che danno importanti certezze al finanziere trentino prima della fase di finalizzazione della preparazione, quella decisiva in vista della stagione invernale. Da segnalare anche le buone prove di Del Fabbro e De Fabiani.

Tra le donne si conferma ancora una volta in buonissime condizioni Francesca Franchi, che è stata fin qui protagonista di un’ottima preparazione. La trentina spera di confermarsi anche tra un mese quando inizieranno le gare che contano. Molto positive anche le prove di Elisa Brocard, che si conferma in crescita dopo un’estate a dir poco travagliata, e Lucia Scardoni, autrice di una buonissima seconda parte di test. Non dimentichiamo che la veneta ha svolto una preparazione leggermente diversa rispetto alle altre, cercando di avere un primo picco di forma già ad agosto per il Mondiale di skiroll, nel quale ha vinto due bellissimi argenti.

Dopo il durissimo lavoro di Livigno, gli azzurri cercheranno di riposarsi bene, godersi gli ultimi giorni a casa, prima dell’inizio della parte conclusiva della preparazione tra il nord Europa e Davos. Poi i test saranno conclusi, arriveranno le gare di Coppa del Mondo e Opa Cup, si inizierà a fare sul serio. Sarà battaglia e le squadre azzurre sapranno farsi trovare pronte.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: