Sci di fondo | 09 novembre 2019

Fondo - World Sprint Series: a Östersund doppio successo norvegese, Emanuele Becchis è quinto

Dominio di Marte Nordlunde tra le donne, mentre nella gara maschile si è imposto Jensen su Grate, con l'azzurro eliminato di un soffio in semifinale

Fondo - World Sprint Series: a Östersund doppio successo norvegese, Emanuele Becchis è quinto

Sono Marte Nordlunde e Ludvig Jensen i vincitori della supersprint che a Östersund ha aperto il nuovo circuito della World Sprint Series.  Sui centro metri della pista svedese, nonostante la presenza di tanti atleti di casa, è stata la Norvegia a conquistare entrambe le sprint.

Nella gara maschile la vittoria è andata al grande favorito della vigilia, Ludvig Jensen, che ha preparato con grande attenzione questo esordio stagionale, al quale teneva in particolar modo. Il norvegese, secondo nelle qualificazioni, ha saputo gestire al meglio le energie nel corso delle batterie, per poi tirar fuori la miglior prestazione proprio in finale, vincendo con un buon margine di vantaggio sullo svedese Marcus Grate, mentre sul terzo gradino del podio al foto finish è giunto un altro norvegese, Andresen, bravo a beffare così Johannes Hortlund.

Si è conclusa in semifinale la gara di Emanuele Becchis. L’atleta cuneese, che aveva fatto registrare il miglior tempo nelle qualificazioni, è giunto terzo nella sua batteria perdendo il passaggio del turno proprio all’ultima spinta. Un peccato perché era riuscito a imporsi nelle precedenti batterie degli ottavi e dei quarti. In ogni caso per lui è giunto un buon quinto posto, che lo conferma tra i big del format.

Tra le donne netto il successo di Marte Norlunde. La norvegese ha prima vinto le qualificazioni per poi dominare tutte le batterie, vinte con un netto vantaggio su tutte le rivali. Così Nordlunde ha fatto anche in finale, staccando già sui cinquanta metri le tre svedesi in gara con lei, imponendosi così con ampio margine. Dietro di lei al foto finish è arrivato il secondo posto di un’ottima Linn Sömskar, che si è messa alle spalle Lina Korsgren. Quarto posto, invece, per Jackline Lockner.    

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: