Sci di fondo | 09 novembre 2019

Manca poco più di due mesi allo Skiri Trophy XCountry!

La Val di Fiemme, terra di sogni e sfide impossibili, sarà teatro della 37a edizione dello Skiri Trophy Country, che prenderà il via il 18 e 19 gennaio.

Manca poco più di due mesi allo Skiri Trophy XCountry!

 

La Val di Fiemme vanta una storia sportiva illustre fatta di campioni dello sci nordico, oltreché di eventi disegnati su misura per le stelle delle discipline nordiche. E grazie allo Skiri Trophy XCountry, al via il 18 e 19 gennaio con la 37.a edizione, gli atleti possono mettere in mostra le proprie abilità sin dalla tenera età, all’interno di un piccolo territorio – quello fiemmese – che può vantare svariate medaglie olimpiche e mondiali, a cominciare dal grande precursore di tutto il movimento, quel Franco Nones primo campione olimpico azzurro nella storia dello sci di fondo, nonché uno dei fondatori della manifestazione.

Oggi alcuni dei volti al timone sono cambiati, ma nulla cambia nell’organizzazione e nell’affezione del comitato nei confronti dei bambini di tutto il mondo, che al Centro del Fondo di Lago di Tesero possono trovare accoglienza, divertimento, e praticare una disciplina salutare e all’aria aperta.

Il modus operandi dei Nones lo si trova ancora nel Gruppo Sportivo Castello ora presieduto da Alberto, nipote di Franco, e nel comitato dello Skiri Trophy guidato da Nicoletta, anch’ella nipote del campionissimo, in passato vincitrice del Trofeo e anche nella prossima stagione pronta a riservare allettanti iniziative di contorno a tutti i piccoli dello sci di fondo. I bambini iscritti riceveranno - in omaggio assieme al pacco gara - una fascetta colorata con una grafica accattivante fornita dallo sponsor Tex Market, ma questa sarà solamente la prima delle numerose sorprese nel corso della marcia di avvicinamento all’evento.

Piccoli ma anche grandi, grazie allo Skiri Trophy Revival, con i concorrenti del passato nuovamente alle prese con lo sci di fondo. Al 37° evento dello scoiattolino fiemmese i giovanissimi avranno inoltre l’occasione di sfruttare le proprie abilità digitali, effettuando un video divertente con lo smartphone: “su quello che ti emoziona di più della nostra gara”, inviandolo successivamente all’indirizzo e-mail del comitato organizzatore: coordinatore[@]skiritrophy.com. Tutti i video verranno pubblicati sui canali social dello Skiri Trophy e il più divertente sarà celebrato durante la prossima edizione con un premio tutto da scoprire.

Il G.S. Castello si avvale della fondamentale partnership con Kinder Joy of Moving, un progetto internazionale di Responsabilità Sociale del Gruppo Ferrero, coinvolge oggi 4 milioni di bambini, in 30 Paesi del mondo, ricordando che nel 2020 tornerà anche il premio Fair Play, un riconoscimento per il migliore o la migliore distintisi positivamente in gara dal punto di vista della sportività.

La patria dello sci di fondo giovanile (e non) è sempre la Val di Fiemme e nel 2026 – quando i Giochi Olimpici approderanno anche nella vallata trentina - il ricordo andrà inevitabilmente al numero di pettorale con il quale Nones vinse - il 7 febbraio del 1968 – la sua storica medaglia olimpica: il 26. 

 

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche: