Biathlon | 14 novembre 2019

Trentino Sports Awards: Tommaso Giacomel vince il premio di "Sorpresa dell'anno"

Oltre al biatleta trentino delle Fiamme Gialle, premiato anche Alessandro Pittin come "Ambassador 2019"

Tommaso Giacomel con la sua famiglia (Foto Fisi Trentino)

Tommaso Giacomel con la sua famiglia (Foto Fisi Trentino)

Una bella soddisfazione per Tommaso Giacomel, che martedì sera è stato premiato al Teatro Sociale di Trento in occasione della terza edizione dei Trentino Sports Awards, che premia i migliori atleti e le squadre per quanto ottenuto nel corso della stagione agonistica, portando il nome del Trentino nel mondo a suon di risultati.

Il biatleta delle Fiamme Gialle ha ricevuto il riconoscimento come "La sorpresa dell'anno". Classe 2000, il finanziere di Imer, figlio del fondista Fabio, è stato scelto per gli ottimi risultati ottenuti nel corso della passata stagione, nella quale oltre a ottenere titoli italiani e vincere la Coppa Italia, ha ottenuto diversi successi anche in ambito internazionale, vincendo da protagonista il bronzo in staffetta ai Mondiali Giovani di Orsblie e un bronzo agli Europei Juniores di Sjusjoen, contro atleti più grandi di lui.

Ecco le motivazioni come riportate martedì in occasione della premiazione: "Per il secondo anno consecutivo ha ottenuto una medaglia ai Campionati Mondiali Giovani di biathlon nella stagione 2018/2019. Si è messo al collo la medaglia di bronzo nella staffetta 3x7,5 km nella gara iridata di Osrblie (Slovacchia). Alla stessa rassegna iridata ha poi ottenuto un 4° posto nell’inseguimento sulla distanza dei 10 km. Inoltre pochi giorni dopo è stato capace di centrare una medaglia di bronzo ai Campionati Europei Junior nella 10 km sprint di Siusjoen (Norvegia). Sempre in ambito internazionale vanta ancheun secondo posto nella sprint sulla 10 km in Norvegia. Ai campionati italiani di categoria ha fattoincetta di successi, vincendo l’oro in tutte le gare tricolori (5 titoli invernali) e un oro e un argento ai campionati italiani estivi. Ha poi vinto la Coppa Italia 2018/2019 di biathlon junior".

A scegliere i vincitori dei premi, da una lista proposta dalle federazioni trentine, è stata una giuria di giornalisti sportivi trentini e nazionali, composta da Michela Baldessari (Radio Dolomiti), Gianfranco Benincasa (Rai TGR Trento), Alberto Bianchi (Radio NBC), Stefano Bizzotto (Rai Sport), Maurizio Digiangiacomo (Trentino), Stefano Frigo (Corriere del Trentino), Alessio Kaisermann (Trentino TV), Dody Nicolussi (Sky Sport), Marco Mazzurana (Vita Trentina), Guido Pasqualini (L'Adige) e Sara Ravanelli (RTTR).

Tra i premiati anche il combinatista Alessandro Pittin, friulano di nascita ma ormai trentino di adozione, vivendo ormai da tanti anni in Val di Fiemme. A lui è andato uno dei premi “Ambassador dell’anno 2019”, riservato a campioni che, oltre ai risultati agonistici ottenuti nelle ultime stagioni, hanno saputo veicolare in maniera efficace il brand Trentino e i valori che esprime attraverso i loro profili social e un’attività di comunicazione mirata. 

Il titolo di atleta dell'anno è andato al velocista Lorenzo Paissan, che ha conquistato quest'anno la medaglia d'oro agli Europei Under 20 sui cento metri.

Ambassador Trentino 2019
Alessandro Pittin (Combinata nordica)
Cornelia Rigatti (Salvamento oceanico, paddleboard)
Sportiva Hockey Club Fassa (Hockey su ghiaccio)
Atleta dell’anno 2019
Lorenzo Paissan (Atletica leggera velocità)
Paralimpico dell’anno 2019
Marina Pettinella (Nuoto)
Sorpresa dell’anno 2019
Tommaso Giacomel (Biathlon)
Best performance 2019
Yeman Crippa (Mezzofondo e corsa campestre)
Menzioni speciali per meriti sportivi 2019
Allievi Vigili del Fuoco Volontari: Bronzo ai Giochi Internazionali CTIF Allievi a Martigny (CH)
Alessandra Campedelli e Aurora Cristelli: coach e giocatrice della Nazionale femminile sorde di Volley Oro europeo 2019 in Sardegna
Federazione Ciclistica Italiana – Trento: per i grandi risultati del ciclismo trentino nel 2019
Alessandro Michieletto, Alberto Pol e Giulio Magalini: Oro ai Mondiale U19 di Volley a Tunisi battendo la Russia 3 a 1.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: