Biathlon | 01 dicembre 2019

Biathlon - Johannes Bø: "Il vantaggio sugli sci che avevo lo scorso anno è stato cancellato"

Il norvegese è convinto che le sprint saranno più complicate quest'anno: "Il tiro è diventato più decisivo, perché non ho più lo stesso margine"

Biathlon - Johannes Bø: "Il vantaggio sugli sci che avevo lo scorso anno è stato cancellato"

Johannes Bø è ripartito da dove aveva concluso la passata stagione, vincendo. Il detentore della Coppa del Mondo si è imposto nella sprint di apertura della stagione, dimostrando che quello di Sjusjøen era stato solo un incidente di percorso. In fin dei conti già dopo il weekend di gare in Norvegia, si era detto tranquillo perché aveva visto che la condizione fisica era buona e gli era mancato soltanto il tiro.

A Östersund il campione norvegese ha ritrovato anche la precisione, almeno in piedi, visto che a terra ha commesso un inusuale errore. Una novità quest’ultima, come il fatto che abbia semplicemente vinto senza dominare, come quasi sempre accaduto nel corso delle sprint della passata stagione.

«Credo che quest’anno ci sia molto più equilibrio – ha spiegato Johannes Bø ai media dopo la gara – in pista c’è stata una grande battaglia oggi con mio fratello e Martin (Fourcade, ndr). Il tiro è diventato ancora più decisivo, perché sugli sci siamo tutti molto vicini, il vantaggio che avevo lo scorso anno è stato cancellato. Non ho più il margine che avevo lo scorso anno, sarà quindi più difficile vincere le sprint in questa stagione. Per questo motivo il fatto che ci sia riuscito mi rende ancora più contento».

Nel finale dello scorso anno ha spesso faticato nell’ultima serie in piedi, ma sia nella staffetta mista di sabato che nella sprint di domenica è stato protagonista di due serie eccellenti: «Sono riuscito a ritrovare il mio miglior tiro in modo naturale senza svolgere qualche lavoro in particolare. Oggi serviva anche un po’ di fortuna, perché il vento cambiava di continuo. Probabilmente coloro che hanno sbagliato oggi prenderanno i bersagli in mezzo alla settimana. Questo è il biathlon, dove tutto cambia di continuo»

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: