Sci di fondo | 10 dicembre 2019

Doping, quattro anni di stop alla Russia - Dmitry Medvedev: "L'isteria anti Russia ha acquisito una forma cronica"

Il primo ministro russo ha così commentato la decisione della WADA: "Innegabile che abbiamo un problema con il doping, ma qui non ci sono fatti nuovi, continuano a punire atleti già puniti"

Doping, quattro anni di stop alla Russia - Dmitry Medvedev: "L'isteria anti Russia ha acquisito una forma cronica"

La squalifica di quattro anni ricevuta dalla Russia non ha fatto certamente piacere al leader russo Dmitry Medvedev. Il Primo Ministro russo ha così commentato il verdetto: «È impossibile ignorare la decisione della WADA. Non farò ora un’analisi dettagliata; non molto tempo fa, parlando in un’intervista, affermai che in questo caso è ovvio che in Russia, intendo nella nostra comunità sportiva, ci sono dei significativi problemi con il doping, questo non può essere negato».

Medvedev ha però aggiunto: «Il fatto che tutte queste decisioni si ripetano e spesso in relazione ad atleti che sono già stati puniti in un modo o nell’altro, senza siano accaduti fatti nuovi, suggeriscono che sta proseguendo un’isteria anti Russia, che ha già acquisito una forma cronica».

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: