Biathlon | 12 dicembre 2019

Biathlon - Che regalo per Windisch dallo scultore della statua di Rocky!

La storia dell'azzurro ha particolarmente colpito l'artista: "Ho apprezzato lo spirito combattivo e la perseveranza di Dominik Windisch, proprio come Rocky ha afferrato i suoi sogni"

Biathlon - Che regalo per Windisch dallo scultore della statua di Rocky!

Il titolo di Campione del Mondo vinto da Dominik Windisch nella mass start di Östersund, in Svezia, nel marzo 2019 è stato come una favola. Dalle condizioni avverse e ventose dell'ultimo tiro solo l'azzurro è sfuggito indenne. Come se fosse amico del vento, Dominik è spuntato dalla nebbia e, partito da underdog, nel momento giusto ha vinto il più grande titolo della stagione.

La cosa bellissima del titolo mondiale vinto da Dominik è stata la sua caparbietà, la voglia di lottare e non arrendersi mai fino alla fine, continuando a combattere anche quando una dozzina di atleti erano davanti a lui. Dopo l'ultimo poligono, i chilometri che lo dividevano dal traguardo sono stati una marcia trionfale verso l'ingresso nella storia del biathlon italiano e mondiale.

Dagli Stati Uniti A. Thomas Schomberg ha saputo di questa fiaba invernale. Il famoso artista di Denver (Colorado) era stato incaricato nel 1980 di realizzare la statua per il film Rocky III di Sylvester Stallone, nel frattempo divenuto famoso in tutto il mondo. Il leggendario eroe della boxe doveva essere immortalato con le braccia sopra la testa per rappresentare quel momento speciale della sua carriera, in cui deteneva il titolo di campione del mondo dopo gli indimenticabili incontri con il rivale Apollo, ammirati nei primi due film della saga.

Quasi 40 anni dopo Schomberg è venuto a conoscenza della storia di Dominik Windisch e del suo titolo mondiale, rimanendone colpito in qualche modo dalle similitudini con quella di Rocky: l'underdog che sfrutta l'occasione e diventa campione del mondo. Così ha deciso di rendergli omaggio con una dichiarazione e un oggetto da collezione veramente speciale.

A Windisch è stata recapitata una replica originale della Rocky Statue, dettagliato clone in miniatura della Monumental Rocky Statue di Philadelphia, che si trova ancora oggi vicino alle famose scalinate sulle quali Rocky era solito correre, durante la preparazione dei suoi incontri più importanti, all'ingresso del Philadelphia Museum of Arts. Ogni giorno, molti visitatori della città si recano in pellegrinaggio alla statua ed entrano nello spirito vincente di Rocky per alcuni minuti. L'esempio di chi dal nulla ce l'ha fatta, la perseveranza dell'uomo che al primo tentativo non riusciva a raggiungere la vetta della scalinata, ma con allenamento e spirito di sacrificio ce l'ha fatta, festeggiando braccia al cielo.

Per Dominik Windisch, le congratulazioni ed i migliori auguri di Schomberg per i Campionati del Mondo di Biathlon ad Anterselva sono un ulteriore incentivo per dare il meglio di sé e per non arrendersi mai anche questa volta: «A. Thomas Schomberg, lo scultore della statua di ROCKY per il film ROCKY III, apprezza lo spirito combattivo e la perseveranza di Dominik Windisch nel difendere il suo titolo. Proprio come ROCKY, Dominik afferra i suoi sogni e mostra lo spirito di ROCKY».

Come potete vedere dalla foto, il campione del mondo ha gradito il regalo posando con esso sulla neve a pochi giorni dal via della seconda tappa di Coppa del Mondo, che lo vedrà protagonista a Hochfilzen.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche: