Biathlon | 14 dicembre 2019

Biathlon - IBU Cup: Maksim Varabei centra il primo trionfo in carriera nella sprint maschile in Val Ridanna

Il 24enne bielorusso ha preceduto il norvegese Fredrik Gjesbakk. Terzo posto ex aequo per Povarnitsyn e Bogetveit. Thierry Chenal, primo degli azzurri, è diciassettesimo

Maksim Varabei

Maksim Varabei

Sulle nevi della Val Ridanna il bielorusso Maksim Varabei ha conquistato la prima vittoria individuale in carriera, aggiudicandosi la sprint maschile di IBU Cup. Un successo arrivato quasi a sorpresa, figlio di una totale precisione al poligono e di una prova di grande velocità sugli sci.

Davvero uno splendido regalo di compleanno per questo giovane, che ha compiuto 24 anni martedì 10 dicembre e che è riuscito a mettersi alle spalle il norvegese Fredrik Gjesbakk, precedendolo di soli 3.7" al traguardo.

Terzo posto ex aequo per Alexander Povarnitsyn (Russia) e Haavard Gutuboe Bogetveit (Norvegia), staccati di 5.9" dal vincitore. Per l'atleta scandinavo decisivo un errore al poligono nella sessione in piedi, che lo ha privato di un trionfo che, altrimenti, sarebbe stato abbondantemente suo.

Per quanto concerne le prestazioni degli italiani, si segnalano il 17° posto di Thierry Chenal (un errore al poligono da terra) e il 18° di Rudy Zini (nessun bersaglio mancato e secondo miglior shooting time). Buon piazzamento anche per Saverio Zini (24°). Completano la truppa azzurra Paolo Rodigari (40°), Mattia Nicase (44°) e Patrick Braunhofer (52°).

La competizione si è disputata in una giornata di sole caratterizzata, tuttavia, da temperature di stampo prettamente invernale: lo zero termico si attestava infatti a quote più basse rispetto alla sede di gara, con il vento che, alle 14, soffiava a 3 chilometri orari in direzione sud-ovest.

CLASSIFICA FINALE

1° M. Varabei (BLR) 26'19.3 (0+0)

2° F. Gjesbakk (NOR) +3.7 (0+0)

3° A. Povarnitsyn (RUS) +5.9 (0+0)

3° H.G. Bogetveit (NOR) +5.9 (0+1)

5° S. Semenov (UKR) +15.1 (0+0)

6° J. Brown (USA) +27.1 (0+1)

7° K.Streltsov (RUS) +29.8 (0+0)

8° L. Fratzscher (GER) +30.4 (0+0)

9° J. Strelow (GER) +33.9(0+0)

10° S.K. Khalili (RUS) +36.6 (1+0)

Gli italiani:

17° T. Chenal +58.4 (1+0)

18° R. Zini + 1'00.3 (0+0)

24° S. Zini +1'31.5 (0+0)

40° P. Rodigari +2'12.1 (0+0)

44° M. Nicase +2'15.9 (2+0)

52° P. Braunhofer +2'31.7 (1+0)

Clicca qui per la classifica completa

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche: