Biathlon | 14 dicembre 2019

Biathlon - Johannes Bø è devastante, recita solitaria nella pursuit; bene Hofer, è 7°

Il norvegese ha vinto, al termine di un vero e proprio monologo, davanti a Loginov e un ottimo Jacquelin; Hofer ha sognato il podio fino all'ultima serie, penalizzato da due errori; per lui un positivo settimo posto

Biathlon - Johannes Bø è devastante, recita solitaria nella pursuit; bene Hofer, è 7°

Altro giro, altro dominio per Johannes Bø a Hochfilzen. Il campione norvegese ha dato una dimostrazione di superiorità che ha ricordato quanto faceva lo scorso anno. Bø è partito dalla prima posizione, è andato avanti col il proprio ritmo e con una gara straordinaria al poligono, oltre che sugli sci, ha condotto una recita solitaria. Devastante.

Alle sue spalle Loginov, che di solidità si è preso un bellissimo secondo posto dopo un emozionante duello con Hofer, risolto a favore del russo proprio nell’ultima serie di tiro. Sul terzo gradino del podio Jacquelin, impressionante nella salita più pesante del circuito, che gli ha permesso di prendersi il podio. Il francese ha realizzato il miglior tempo di giornata.

Ottima prestazione ma anche un po’ di amaro in bocca per Hofer, che ha concluso settimo dopo aver assaporato il podio fino all’ultima serie di tiro, quando stava lottando per la seconda piazza con Loginov ma ha mancato due bersagli. Ancora una volta, però, l'azzurro ha mostrato di essere in condizioni straordinarie. Solo decima posizione per Fourcade, mentre Windisch ha chiuso 21°.


LA CRONACA

Parte subito forte Johannes Bø guadagnando su Desthieux e tutto il resto del gruppo. Dalle retrovie anche Fourcade inizia a tutta scavalcando diversi avversari e riportandosi subito nelle posizioni migliori. In testa, il detentore della Coppa del Mondo riesce a incrementare ulteriormente il proprio vantaggio con un ottimo primo poligono. Prima serie positiva anche per Loginov, che esce al secondo posto davanti a Hofer, seguito da Tarjei Bø. Un errore per Desthieux che scende al nono posto scavalcato da un preciso Fourcade. Sbaglia anche Windisch.

Johannes Bø perfetto anche nella seconda serie, aumenta ulteriormente il proprio vantaggio trasformandolo in una fuga solitaria, mentre alle sue spalle a oltre 30” sono precisi Tarjei Bø, un ottimo Hofer, insieme ai russi Loginov ed Elissev. Si mette fuori dai giochi per la vittoria Fourcade che manca un bersaglio e scende al 14° posto, mentre Windisch risale grazie a un poligono solido.

Nel frattempo il norvegese fa gara a sé continuando a guadagnare diversi secondi sul principale gruppo inseguitore, composto da Hofer, Tarjei Bø, Loginov ed Eliseev. La sua prima serie in piedi è una lezione di tiro per precisione e velocità, ma alle sue spalle non sono da meno Loginov e Hofer, che restano a 40”. Perde 6” Eliseev, mentre Tarjei Bø commette un errore e scende di alcune posizioni. Altro bersaglio mancato per Fourcade, mentre Windisch si difende bene sbagliando un solo tiro e ha la top venti nel mirino. 

Anche l’ultima serie di Johannes Bø è a dir poco impressionate, con il fenomeno norvegese che non sbaglia e può già esultare. Alle sue spalle Loginov e Hofer si giocano la piazza d’onore, il russo mette pressione all’azzurro sparando velocemente e con grande precisione, mentre l’italiano purtroppo cade in due errori che lo mandano giù da un podio che aveva meritato fino a questo punto. Ne approfittano lo sloveno Fak, insieme ai francesi Desthieux e Jacquelin, che si sfidano così per il terzo gradino del podio. Hofer è invece ottavo, in gruppo con Fillon Maillet e Fourcade. Windisch manca un bersaglio ed è in diciottesima piazza.

Mancano solo il tappeto rosso e i petali di rosa per accogliere Johannes Bø sul rettilineo finale, dove fa passerella al termine dell’ennesimo monologo da campione straordinario qual è. Alle sue spalle Loginov, ancora una volta autore di una prova perfetta al poligono, mentre Jacquelin si prende il podio con una grande azione in salita, che gli permette di staccare Fak e Desthieux. Sesto Tarjei Bø, mentre Hofer con un grande finale risale fino al settimo posto, tenendo alle sue spalle i francesi Claude, Fillon Maillet e Fourcade, apparso in netta difficoltà nel finale. Ventunesima piazza per Windisch, che perde qualche posizione nel finale.

CLASSIFICA FINALE
1° J.T. Bø (NOR) 31’27.0 (0+0+0+0)
2° A. Loginov (RUS) +33.5 (0+0+0+0)
3° E. Jacquelin (FRA) +40.5 (0+0+0+0)
4° J. Fak (SLO) +41.6 (0+0+0+0)
5° S. Desthieux (FRA) +41.6 (1+0+0+0)
6° T. Bø (NOR) +1’06.3 (0+0+1+1)
7° L. Hofer (ITA) +1’16.9 (0+0+0+2)
8° F. Claude (FRA) +1’19.9 (0+0+2+0)
9° Q. Fillon Maillet (FRA) +1’20.2 (0+0+1+1)
10° M. Fourcade (FRA) +1’20.9 (0+1+1+0)
L’altro italiano
21° D. Windisch +2’16.0 (1+0+1+1)

La classifica completa: clicca qui

 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: