Sport vari | 17 dicembre 2019

Sci di fondo e viaggi

Lo sci di fondo è uno degli sport invernali più amati da grandi e piccini. Viene detto anche uno sport “completo”

Sci di fondo e viaggi

Lo sci di fondo è uno degli sport invernali più amati da grandi e piccini. Viene detto anche uno sport “completo”, in quanto non solo permette di fare movimento fisico sulla neve ma permette anche di ammirare paesaggi montani che nella stagione invernale assumono sembianze fiabesche.

Questo splendido sport, infatti, permette di poter visitare mete diverse e diventa un motivo in più per prenotare le proprie vacanze. L’Italia rimane al primo posto nella classifica di molti appassionati del bel paese, non tanto per la ovvia facilità con cui si possono raggiungere determinati luoghi ma per le bellezze naturali.

La regione maggiormente amata per lo scii di fondo è il Trentino Alto-Adige, soprattutto per la Val Gardena dove si possono fare lunghe escursioni nelle vallate ed ammirare il profilo innevato delle Dolomiti stagliarsi all’orizzonte.

Può succedere, però, che si vogliano allargare questi orizzonti e scegliere l’estero come meta delle vacanze. Il continente europeo, come uno scrigno, contiene gioielli naturali mozzafiato. L’Austria che condivide un pezzo delle Dolomiti, ma soprattutto la regione del Tirolo è uno di questi. Non si può non parlare anche della Svizzera e della cittadina di Sankt Moritz che negli anni è diventata uno dei punti di riferimento fra gli sport invernali, soprattutto perché ha ospitato le Olimpiadi Invernali per ben tre volte.

Ma se si deve parlare di sci di fondo in Europa, è d’obbligo nominare la Norvegia. Nella terra delle aurore boreali e delle renne lo sci di fondo è praticamente uno sport nazionale, senza contare che la parola stessa “sci” deriva dal norvegese “skid” e che vuol dire: asse di legno.

Assolutamente da visitare la zona di Hedmark con le sue fitte foreste che si specchiano su cristallini fiumi, la contea di Oppland con i suoi laghi e le montagne più alte dei paesi nordici ed infine le colline del Telemark, da cui deriva l’omonimo e molto amato stile a tallone libero dello sci di fondo.

E se invece si volesse fare una vacanza oltreoceano? Per quanto si pensi che l’Europa e l’Italia siano luoghi inarrivabili per bellezza del territorio, c’è un altro paese che guadagna sempre più popolarità fra chi pratica sci di fondo: il Canada.

Lo stato del Quebec nel Canada francofono, spicca maggiormente nel resto del paese per le numerose località adibite allo sci di fondo. Partendo dalla popolare stazione sciistica di Moint-Saint-Anne che si trova ai piedi dell’omonima montagna o anche Le Chemin de La Liseuse e Parc du Corridor Aérobique dove la neve rende i loro paesaggi come una cartolina.

Che lo sci di fondo sia un hobby o il sogno di una vita, riuscire a praticare questo sport in vacanza diventa sempre più facile grazie alla globalizzazione che ci ha dato la percezione di un mondo piccolo ma ancora tutto da scoprire.

Talvolta basta solamente il passaporto mentre altre volte bisogna procurarsi anche un visto. La tecnologia ci viene in aiuto facilitandoci trafile burocratiche piuttosto tediose, con semplici servizi che ci permettono di avere i nostri documenti di viaggio con un semplice click.


Ti potrebbero interessare anche: