Sci di fondo | 28 dicembre 2019

Fondo - Il Comitato Appennino Emiliano si complimenta con l'allenatore Marco Sala

Il tecnico della squadra di sci di fondo del CAE ha conseguito il titolo di Allenatore di quarto livello Europeo

Marco Sala al centro con i professori Mantovani e Merni

Marco Sala al centro con i professori Mantovani e Merni

"Analisi comparativa tra Italia e Nazioni OPA dei sistemi di formazione e qualifica degli allenatori nello sci di fondo". Questo il titolo della Tesi con cui Marco Sala, Allenatore della Squadra Agonistica di Sci di Fondo del CAE, il 13 dicembre scorso, ha conseguito presso la Scuola dello Sport nella sede del CONI di Roma il titolo di Allenatore di quarto livello Europeo.

Assistito dal Prof. Claudio Mantovani in qualità di Relatore, Marco ha raccolto ed elaborato le risposte ad un questionario con 40 domande da lui elaborato ed inviato ai tecnici responsabili nazionali del settore sci di fondo dei dieci paesi OPA. Ne sono risultate conclusioni propositive per l'impostazione di criteri univoci di formazione ed istruzione di futuri allenatori non solo dello sci di fondo, ma anche delle diverse discipline invernali.

Alla discussione della Tesi ha assistito anche il Prof. Franco Merni, già docente di Marco all'Università di Bologna e consulente della Scuola dello Sport del CONI.
Il quarto livello va oltre il concetto della competenza specifica necessaria per la sola attività di allenatore, infatti, secondo quanto riporta il documento istitutivo della Scuola dello sport del CONI, “La qualifica (di quarto livello ) individua allenatori capaci di lavorare con compiti di responsabilità di team complessi in contesti nazionali ed internazionai di alto livello, competenti a partecipare e dirigere attività di ricerca e formazione o programmi federali di di sviluppo del talento: direttore tecnico di squadre nazionali, responsabile di settore (formazione, territorio, ecc.)“. 

Il CAE si complimenta con Marco per il prestigioso traguardo raggiunto e gli fa i migliori auguri per una rapida e luminosa carriera.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche: