Biathlon | 11 gennaio 2020

Biathlon, Coppa Italia: Rodigari primo fra i Senior. Vittorie di Trabucchi e Braunhofer tra gli Juniores

Il classe 1996, quinto la scorsa settimana a Forni Avoltri, vince la mass start di Bionaz davanti a Jan Kuppelwieser e Simon Leitgeb. Ancora una volta prima la talentuosa valdostana tra le Under 22. In campo maschile, il portacolori dei Carabinieri precede Bionaz e Leonesio

Paolo Rodigari al poligono (foto Facebook Asiva)

Paolo Rodigari al poligono (foto Facebook Asiva)

Quest'oggi, sabato 11 gennaio 2020, si è disputata sulle nevi di Bionaz, in Valle d'Aosta, la mass start di biathlon valida per la quarta tappa della Coppa Italia Fiocchi.

Fra i Senior la vittoria è andata a Paolo Rodigari. Il 23enne portacolori dell'Esercito, quinto la scorsa settimana a Forni Avoltri, ha sfoderato una prestazione ai limiti della perfezione, con un solo bersaglio mancato (su 20 complessivi) e un tempo finale decisamente interessante (32'52.9). Al traguardo ha preceduto l'altoatesino Jan Kuppelwieser (Martello), che ha commesso complessivamente tre errori al poligono, e Simon Leitgeb (Carabinieri), la cui gara ha preso una piega negativa nella sua seconda porzione, con cinque imprecisioni al tiro, di cui 4 nella sola sessione da terra. Alle loro spalle Michael Durand (Esercito) e Nicola Romanin (Esercito).

Passando alla categoria Juniores, fra le donne s'impone ancora una volta la padrona di casa, Beatrice Trabucchi (sorella di Martina, quarta questa mattina alle Olimpiadi Giovanili di Losanna), che ha bissato il successo agguantato lo scorso fine settimana alla Carnia Arena. L'atleta dell'Esercito, classe 2000, ha conquistato la prima posizione con un tempo di 31'11.4 e con tre penalità in tutto, nonostante le quali ha conservato un margine di oltre 35 secondi sulla seconda classificata, Martina Zappa (Carabinieri). Terzo posto per Sara Cesco Fabbro (Esercito), che si conferma sui livelli di Forni Avoltri, mentre, rispetto alla tappa in Friuli, scende dal podio Samuela Comola (Esercito), che ha pagato a caro prezzo le prime due tornate al poligono. Quinta Verena Dejori (Gardena Raiffeisen).

Restando ancora nella categoria Juniores, tra gli uomini è arrivato il successo di Patrick Braunhofer. Il giovane carabiniere classe 1998 ha superato la linea d'arrivo dopo 33'18.4 di gara, precedendo di appena 6.8 secondi il valdostano Didier Bionaz (Esercito), al quale la vittoria è scivolata via al terzo poligono (due errori). Alle loro spalle, e dunque sul podio, Iacopo Leonesio (Carabinieri), che ha concluso la propria performance senza sbavature al tiro (20 su 20). Chiudono la top five Tommaso Giacomel (Fiamme Gialle) e Michele Molinari (Esercito): 6 bersagli mancati per il primo, tre per il secondo (meno rapido sugli sci).

CLASSIFICA FINALE SENIOR MASCHILE

1° P. Rodigari (Esercito) 32'52.9 (0+1+0+0)

2° J. Kuppelwieser (Martello) 33'35.0 (1+1+1+0)

3° S. Leitgeb (Carabinieri) 34'10.9 (0+0+4+1)

4° M. Durand (Esercito) 34'15.3 (0+0+1+1)

5° N. Romanin (Esercito) 35'01.8 (3+1+1+2)

CLASSIFICA FINALE JUNIORES FEMMINILE

1ª B. Trabucchi (Esercito) 31'11.4 (1+1+0+1)

2ª M. Zappa (Carabinieri) 31'48.6 (0+0+0+2)

3ª S. Cesco Fabbro (Esercito) 32'07.3 (1+2+0+0)

4ª S. Comola (Esercito) 32'49.0 (2+2+1+0)

5ª V. Dejori (Gardena Raiffeisen) 33'59.1 (1+0+2+0)

CLASSIFICA FINALE JUNIORES MASCHILE

1° P. Braunhofer (Carabinieri) 33'18.4 (0+1+1+1)

2° D. Bionaz (Esercito) 33'25.2 (1+1+2+0)

3° I. Leonesio (Carabinieri) 33'29.4 (0+0+0+0)

4° T. Giacomel (Fiamme Gialle) 33'56.8 (2+0+1+3)

5° M. Molinari (Esercito) 34'00.5 (2+0+0+1) 

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche: