Biathlon | 16 gennaio 2020

Biathlon: Martin Fourcade non si ferma più e fa 80

Terza vittoria consecutiva per Martin Fourcade che firma la sprint di Ruhpolding davanti al connazionale Quentin Fillon Maillet e raggiunge quota 80 successi in carriera. Venticinquesimo Dominik Windisch

Martin Fourcade in un'immagine di repertorio

Martin Fourcade in un'immagine di repertorio

Martin Fourcade fa 80 e prende sempre più il largo nella classifica generale di Coppa del Mondo. Terza gara del 2020 e terzo successo per il francese che dopo aver dominato la tappa di Oberhof ha aperto allo stesso modo anche l'appuntamento di Ruhpolding, vincendo una sprint in cui si è disimpegnato alla grande nel poligono per poi cementare nel giro finale la propria performance, resistendo alle avances del connazionale Quentin Fillon Maillet, alle sue spalle per soli 3"1.

Sale così ad 80 il totale dei successi in carriera di Martin Fourcade ma soprattutto si prolunga la serie vincente del transalpino che, da quanto Johannes Bø è impegnato al fianco della compagna, non fa altro che vincere. E l'impressione destata oggi a Ruhpolding è davvero prossima a quella del dominatore del passato.

Diciassettesimo podio in carriera quindi per Fillon Maillet che ha corso parallelamente al "capitano" Fourcade per poi arrendersi di un nulla, concretizzando comunque un'altra giornata di gloria per il biathlon francese che ha concesso solo il gradino più basso del podio alla concorrenza, nella fattispecie al tedesco Benedikt Doll, anche lui senza errori e terzo a 12" da Fourcade.

Non sbagliare oggi era condizione necessaria per salire sul podio e se ne sono accorti nell'ordine il norvegese Christiansen e gli altri due francesi Desthieux e Claude che si sono inseriti appena a ridosso della top3, tutti appesantiti da un singolo errore al tiro.

E se l'assenza di Johannes Bø ha motivato Fourcade, di contro sembra aver tolto brillantezza al fratello maggiore Tarjei che anche in questo primo atto di Ruhpolding ha confermato quanto visto la scorsa settimana ad Oberhof, chiudendo solo 28imo con tre errori.

Ancora una giornata non particolarmente positiva in casa Italia: il migliore del quartetto azzurro è risultato Dominik Windisch, 25° con un errore per ciascun poligono e costretto a fronteggiare un ritardo di 1'10"3 dal leader di giornata. Poco alle sue spalle il valtellinese Thomas Bormolini che pur senza errori al tiro ha lamentato 1'26 di margine dalla vetta della graduatoria per chiudere in trentaduesima posizione. Quattro errori a testa invece per Lukas Hofer e Daniele Cappellari che non hanno superato così il taglio in vista dell'inseguimento di domenica: 75° posto per il primo, 109° per il secondo.

La classifica generale di Coppa del Mondo ora parla sempre più francese e vede Martin Fourcade condurre con 447 punti davanti ai due connazionali Desthieux (392) e Fillon Maillet (382), pronti a completare a loro volta oggi il sorpasso nei confronti di Johannes Bø, inevitabilmente fermo ai 374 punti raccolti nel 2019.

 

La classifica completa della sprint di Ruhpolding

Luca Perenzoni

Ti potrebbero interessare anche: