Sci di fondo | 17 gennaio 2020

Fondo - La start list dell'OPA Cup a Pragelato; gli atleti: "Pista bella e dura, un tracciato da Coppa del Mondo"

Caterina Ganz, Elisa Brocard, Baptiste Gros, Lisa Lohmann, Paolo Fanton e Cuno Schreyl hanno espresso la loro opinione sul tracciato di Pragelato

Fondo - La start list dell'OPA Cup a Pragelato; gli atleti: "Pista bella e dura, un tracciato da Coppa del Mondo"

Bellissimo ma durissimo. Con queste parole gli atleti descrivono l’anello da 5km, che affronteranno nella due giorni di Alpen Cup, che segna il ritorno di Pragelato nello sci di fondo internazionale. Un percorso che le donne affronteranno tre volte nel corso della mass start di 15km in alternato, mentre gli uomini dovranno girare ben sei volte nella 30km.

«Pista durissima – ha affermato Elisa Brocard, azzurra della Squadra A e del CS Esercito – secondo me una delle più dure, forse seconda soltanto a Lillehammer. Ho già gareggiato qui in passato, ma mai su questo anello. Ci sono tre salite molto lunghe e dure, dopo le quali però non puoi recuperare, perché le discese sono molto tecniche e non permettono di far riposare le gambe. Ci sarà una grande selezione sin da subito». Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’altra azzurra della Squadra A presente a Pragelato, Caterina Ganz (Fiamme Gialle), rimasta affascinata dal tracciato olimpico: «La pista è bellissima ma al tempo stesso veramente dura. Credo che su un tracciato del genere si potrebbe benissimo organizzare una gara di Coppa del Mondo. Le salite sono lunghe e dure, quindi credo possa essere fatta selezione. Essendo una mass start, però, bisognerà vedere anche come si comporteranno le altre».  

Apprezzamento per il tracciato e l’organizzazione dell’evento l’ha manifestato Paolo Fanton, atleta del CS Carabinieri, partito con il piede giusto in questa stagione, tanto da guadagnarsi già una convocazione in Coppa del Mondo: «La condizione della neve è buona e il tracciato bellissimo, anche se duro. Finalmente si disputa una gara di Coppa Europa in una bella località e con una pista all’altezza. Se si farà selezione? Io credo che domani partiremo cauti perché la gara è lunga e la pista va presa con le pinze».

Curiosa di scendere in pista domani la leader dell’Alpen Cup Junior,  la tedesca Lisa Lohmann: «Il tracciato è molto duro per via delle salite e delle discese presenti, ma credo proprio che domani ci divertiremo». Simpatico e lusinghiero per Pragelato il pensiero del francese Baptiste Gros, sprinter che in carriera ha colto cinque podi individuali, con una vittoria, due secondi e due terzi posti: «Il tracciato è veramente duro, probabilmente il più duro dove abbia mai sciato. Aggiungiamoci che io non sono solito gareggiare nelle distance così lunghe, quindi sarà interessante mettersi alla prova su questo tracciato epico. Credo che questo tracciato sia adattissimo alla Coppa del Mondo, non a caso ha ospitato le Olimpiadi. Ritengo che questa pista sia più dura anche rispetto a quella di Lillehammer. Perché ho deciso di partecipare alla 30km? Voglio farmi crescere un terzo polmone – ride il francese, che poi torna serio – in realtà sono qui per trovare la mia miglior forma».
    
Infine ha parlato anche Cuno Schreyl, allenatore della nazionale tedesca Under 20 femminile, presente alle Olimpiadi del 2006 con la Germania femminile, che vinse l’argento in staffetta e nella sprint con Claudia Künzel: «La pista è in buonissime condizioni e preparata in maniera perfetta. Per me è bello tornare qui dopo 14 anni e trovare conferma dell’ottima organizzazione di questa località. Nel 2006 avemmo degli ottimi risultati con la Germania, così come li ebbe l’Italia e tante altre nazioni. È bello quando tante diverse squadre vincono medaglie, come accadde in quell’occasione. Credo che il tracciato di Pragelato andrebbe utilizzato più spesso per disputarvi gare internazionali».

Il programma di domani prevede la 15km femminile senior alle 9.30, la 15km femminile junior alle 9.35, la 30km maschile senior alle 10.30 e la 30km maschile junior alle 12.00. Nel pomeriggio alle 14.30 la 15km maschile Under 18 di Coppa Italia Rode e alle 14.35 la 10km femminile. Tutte le gare potranno essere seguite grazie alla diretta facebook, che sarà prodotta da Beelab, con la regia di Nicola Beltramo, sulle pagine facebook del quotidiano online Fondo Italia (https://www.facebook.com/fondoitalia/), Pragelato Races (https://www.facebook.com/Pragelato.Races.2017/) e Pragelato 2020 – opa cup (https://www.facebook.com/pragelato2020/).  

La nevicata scesa sulla pista nel pomeriggio costringerà gli organizzatori a battere nuovamente la pista durante la notte. Uno sforzo in più pre la Pragelato Races, che verrà però premiato domani quando è prevista una giornata soleggiata, l’ideale per tutti gli appassionati che vorranno raggiungere la località olimpica.

Files:
 start list mass start pragelato (243 kB)

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche: