Salto | 20 gennaio 2020

Losanna 2020 - Dominio dell'Austria nella gara a squadre miste; beffa Italia, una squalifica la retrocede al 9° posto

Vittoria netta per il quartetto austriaco davanti a Giappone e Francia; tante squalifiche nella prima serie; ci rimettono la Germania, che perde il podio, e l'Italia

Losanna 2020 - Dominio dell'Austria nella gara a squadre miste; beffa Italia, una squalifica la retrocede al 9° posto

Dominio annunciato quello dell’Austria nella gara a squadre miste di salto, che si è disputata a Les Tuffes Nordic Centre, valida per gli YOG di Losanna 2020. Il quartetto formato da Lisa Hirner, Stefan Rettenegger, Julia Muehlbacher e Marco Woergoetter si è imposto con ampio margine di vantaggio sull’ottimo Giappone di Ayane Miyazaki, Yuto Nishikata, Machiko Kubota e Sota Kudo, saldamente in seconda posizione. Terzo posto a sorpresa per la squadra francese, guidata da una grande Josephine Pagnier, riuscita a prendersi il terzo posto nonostante le difficoltà avute dall’ultimo saltatore, Valentin Foubert.

Un podio anche un po' fortunoso quello dei francesi, che hanno battuto la Russia, giunta quarta, di appena sei punti, nonostante le grandissime prestazioni di Anna Shpyneva e Danil Sandreev, ma soprattutto hanno approfittato della squalifica di Michelle Goebel, che ha privato la Germania dei punti che le avrebbero consentito addirittura di chiudere sul secondo gradino del podio. Una beffa per la squadra tedesca, che ha visto punire la sua terza saltatrice nella prima serie a causa della lunghezza degli sci.

Tanta rabbia anche per la squadra italiana, che si era ben comportata con Annika Sieff, Stefano Radovan, Jessica Malsiner e Daniel Moroder. Gli azzurri hanno chiuso al nono posto, subendo anche loro una squalifica nel corso della gara, sempre nella prima serie. Moroder, infatti, ha visto cancellato il suo punteggio per la tuta, trovata non conforme alle regole, così ha visto eliminato il suo punteggio, che avrebbe consentito all’Italia di giungere quinta (o sesta se si considera che anche la Germania ha subito la stessa sorte, ndr).  

1 Austria 986.4
2 Giappone 938.0
3 Francia 886.7
4 Russia 880.4
5 Slovenia 866.0
6 Germania 823.8
7 Norvegia 820.5
8 Rep. Ceca 817.6
9 Italia 751.8
10 Finlandia 725.7 

Per la classifica completa clicca qui

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: