Sci di fondo | 23 gennaio 2020

Olimpiadi Giovanili - Sci Nordico, le parole dei sei azzurri bronzo nel nordic mixed team

Fondo Italia ha contattato Annika Sieff, Stefano Radovan, Jessica Malsiner, Mattia Galiani, Silvia Campione ed Elia Barp, bronzo nella staffetta che ha chiuso le Olimpiadi di Losanna 2020

Olympic Information Services

Olympic Information Services

Si sono concluse nel modo migliore per l'Italia le Olimpiadi Giovanili, negli sport seguiti da Fondo Italia. Dopo le medaglie conquistate nello sci alpinismo e nel biathlon, è arrivata anche quella nello sci nordico, proprio nella gara che univa le tre discipline, salto, combinata nordica e sci di fondo. Gli azzurri, infatti, hanno vinto il bronzo nel nordic mixed team, format di gara molto particolare che unisce tutti questi sport.

La prima fase di gara, infatti, consiste nel salto con protagonisti due saltatori e due combinatisti (una donna e un uomo per ogni disciplina). Quindi l'inseguimento nel fondo, al quale prendono parte i due combinatisti, gli unici presenti in entrambi i segmenti di gara, e altrettanti fondisti, sempre una donna e un uomo per ogni disciplina.

L'Italia si è comportata molto bene, chiudendo al terzo posto la fase di salto con Annika Sieff, Stefano Radovan, Jessica Malsiner e Mattia Galiani. Quindi l'inseguimento di fondo, nel quale Annika Sieff, Stefano Radovan, Silvia Campione ed Elia Barp, hanno tenuto il bronzo beffando nel finale la squadra francese. Tanta la gioia degli azzurri e dello sci nordico italiano, che aveva bisogno di questa boccata d'aria fresca.

Di seguito il commento dei sei protagonisti, in ordine di disciplina: salto, combinata e fondo.

Jessica Malsiner: «Sono molto soddisfatta della medaglia, è molto bello andare via da Losanna con un risultato del genere. La gara era molto bella, con tempi ristretti, quindi molto divertente da seguire. Con tutto il team siamo riusciti a conquistare questa medaglia, che mi ha reso molto contenta».

Mattia Galiani: «La gara di ieri è stata una bellissima esperienza per tutti noi. Penso che ognuno della squadra abbia fatto il meglio possibile, permettendoci così di arrivare alla medaglia. Sono veramente fiero che sia andata a finire così, anche se quando la Francia ci aveva superato nell'inseguimento di fondo non ci credevo più, invece siamo riusciti ugualmente a conquistare questo bellissimo bronzo».

Annika Sieff: «Sono molto contenta del risultato che abbiamo ottenuto, frutto di un ottimo lavoro di squadra. Ognuno di noi è riuscito a ottenere il massimo da se stesso. Sono molto felice di tornare a casa con questa bellissima medaglia».

Stefano Radovan: «Sicuramente è stata una grande emozione vincere una medaglia ai Giochi Olimpici Giovanili. Sul trampolino siamo riusciti tutti a mostrare un ottimo livello di salto, mentre nel fondo abbiamo avuto il merito di contenere il tentativo di rimonta francese».

Silvia Campione: «Vincere questa medaglia di bronzo è stata un'emozione fortissima. Personalmente non me l'aspettavo dopo quanto avevo fatto nella mia frazione. Ero un po' triste per aver dato il cambio da quarta ma poi la gara di Elia è stata fantastica. Unita alle prove dei saltatori e combinatisti ci ha regalato questa grande emozione». 

Elia Barp: «Hanno fatto un lavoro buono tutti, in particolare i saltatori che ci hanno messo in buona posizione. Abbiamo un po' rischiato quando la Francia ci ha superato nell'inseguimento di fondo, poi è arrivato il mio turno nel quale sono riuscito a recuperare il ragazzo francese scavalcandolo sull'ultima salita e conquistando così il bronzo. Sono delle emozioni fantastiche, indescrivibili, faccio ancora fatica a crederci».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: