Biathlon | 26 gennaio 2020

Biathlon - Lisa c'è! Vittozzi seconda nella mass start di Hanna Öberg

Lisa Vittozzi completa il percorso di ritorno ai massimi livelli nell'ultima gara pre-mondiali, chiudendo alle spalle di Hanna Öberg la mass start di Pokljuka; terzo posto per Anais Bescond che fa tre su tre, nona Dorothea Wierer

Lisa Vittozzi

Lisa Vittozzi

Lisa Vittozzi c'è e non poteva esserci epilogo migliore per la quasi venticinquenne sappadina nel percorso di avvicinamento ai Campionati Mondiali di Anterselva. Nel giorno della quarta vittoria in carriera della svedese Hanna Öberg l'azzurra ha dimostrato di essersi completamente lasciata alle spalle le difficoltà di inizio stagione, cogliendo un secondo posto che vale l'undicesimo podio in carriera ma soprattutto un pieno di fiducia, perchè nelle due prove sui 4 poligoni disputate a Pokljuka, Vittozzi ha saputo uscire con un 40/40 che si sono trasformati nel quarto posto nell'individuale di venerdì e nella piazza d'onore odierna. 

Bene, benissimo così: i confortanti segnali già emersi nelle prime due tappe del nuovo anno si sono concretizzati al meglio a Pokljuka - la relativa vicinanza con Sappada avrà influito? - e l'Italia ha così ritrovato quella protagonista mancata in apertura di inverno.

Davanti a lei, come si diceva, solo Hanna Öberg (1 errore al terzo poligono): in assenza di Tiril Eckhoff - tornata a casa influenzata - la svedese ha interpretato il ruolo di leader della situazione, un ruolo che sarebbe spettato forse a Dorothea Wierer se i due errori nell'ultimo poligono - dopo quello nella sessione di apertura - non l'avessero limitata a lottare per la nona posizione, non riuscendo a monetizzare al meglio l'assenza della norvegese capolista della generale. Obiettivo invece centrato da Öberg, che torna così prepotentemente in gioco per la coppa di cristallo, non avendo oltretutto più punti da scartare. Rallentata dal mal di schiena, Wierer ha alternato ottimi spezzoni di gara - specie nel tratto centrale - a maggior sofferenza (nel giro finale) e probabilmente non è un caso se 6 dei 7 errori raccolti a Pokljuka siano arrivati nel tiro in piedi.

Il podio di giornata è stato quindi completato dalla francese Anais Bescond, eccellente protagonista di un fine settimana in cui ha saputo salire sul podio in ciascuna delle tre giornate: al pari di Vittozzi, la transalpina non ha sbagliato nulla al tiro, resistendo al ritorno della polacca Monika Hojnisz (1 errore), con l'altra francese Justine Braisaz quinta dopo aver mancato un bersaglio nei tre poligoni finali. A dividerla da Wierer si sono inserite Marte Røiseland, Lisa Hauser e Ingrid Tandrevold, con la top ten completata dalla ceca Marketa Davidova.

E così ora si può iniziare a pensare ai Mondiali di Anterselva che scatteranno il 13 febbraio con la staffetta mista. La Coppa del Mondo femminile ci arriva con Tiril Eckhoff leader in forza dei 524 punti conquistati, 15 in più rispetto a Dorothea Wierer (che al momento paga molto in termini di scarti) e con Hanna Öberg terza a quota 456.

 

La classifica della mass start di Pokljuka

 

Luca Perenzoni

Ti potrebbero interessare anche: