Sport vari | 31 gennaio 2020

Come arredare una casa piccola in maniera funzionale

Pensate che, per questa ragione, dovrete sacrificare tanti elementi d’arredo? Niente paura

Come arredare una casa piccola in maniera funzionale

Se avete da poco acquistato un appartamento e fate parte di quella schiera di consumatori che non possono permettersi di spendere chissà quanto, scommettiamo che la vostra scelta è caduta su una piccola casa.

Pensate che, per questa ragione, dovrete sacrificare tanti elementi d’arredo? Niente paura: nel nostro articolo abbiamo intenzione di aiutarvi a sfruttare lo spazio disponibile in maniera intelligente, in modo da non dover rinunciare a quel particolare accessorio per il quale andate matti. Vediamo insieme come fare per rendere super chic un piccolo appartamento!


Il top per un monolocale


Parliamo di case di dimensioni ridotte, ma cosa fare se, addirittura, lo spazio disponibile è pari a quello di un monolocale? Quali elementi d’arredo scegliere per non renderlo soffocante? Partiamo dalla selezione degli elettrodomestici.

Certamente non potrete collocare bene che poco: un forno a microonde, disponibile anche nella versione con misure ridotte, o un semplice tostapane. Ma come fare con l’indispensabile frigorifero? Meglio uno mini, che possa mettere in fresco il necessario per un consumo quotidiano.

Se avete a disposizione delle pareti con nicchie, oppure la possibilità di scavare all’interno di un muro, questa soluzione vi permetterà di sfruttare tali reparti come mensole o di chiuderli con un’anta, per realizzare un vano segreto, lontano da occhi indiscreti.

Arriviamo al momento del pranzo o della cena: come sistemare il tavolo con le sedie? In entrambi i casi è preferibile optare per modelli pieghevoli, composti da più elementi, che possano essere messi via quando non servono, recuperando spazio utile ad altre faccende. Non sapete come individuare quelli giusti? Consultate una guida all’acquisto tra quelle del web, che può farvi avere le idee più chiare con esempi pratici.

Un altro elemento da non sottovalutare è l’acquisto di un carrello, anch’esso pieghevole, che possa aiutare a trasportare bibite o piatti quando necessario. Meglio quindi un modello con rotelle, facile da richiudere e utile quando serve.

E per quanto riguarda il momento di dormire? Meglio un letto a scomparsa o un divano letto? Nel primo caso, questo oggetto può trasformarsi anche in un tavolo e offrire una superficie d’appoggio quando non usato per la notte. Il divano è invece irrinunciabile per chi ama guardare le serie TV e non vuole limitarsi a un pouf come seduta comoda.

L’unico aspetto da sacrificare sarà un armadio dedicato esclusivamente agli indumenti: quelli multifunzione dovranno contenere un po’ di tutto, pur di non togliere posto al resto.


Un piccolo bagno


Ottimizzare lo spazio nel bagno è un’altra mossa importante, che permette di sfruttare al meglio una stanza spesso usata in diversi momenti della giornata. Via libera alle mensole, che possono ospitare vari oggetti, dai saponi al necessario per la doccia.

Buona idea quella di collocare un mobile lavabo, che non solo regge il lavandino ma ha anche cassetti e ripiani in grado di ospitare asciugamani, trucchi e così via. Se le maniglie sono costituite da elementi sporgenti, questi possono essere impiegati anche come reggi asciugamani. Se non avete abbastanza spazio in cucina, potete porre qui la lavatrice.

Chi ha la fortuna di poter ricavare anche qui una nicchia, può incassare nel muro il modello scelto, risolvendo il problema dello spazio. In caso contrario, è possibile acquistare uno dei tanti modelli slim in commercio, che di certo non costituiscono un grosso impedimento al passaggio.

I termosifoni, se hanno posto a disposizione, possono essere scelti in versione moderna, con tubi sottili funzionali al riscaldamento, ma anche all’eliminazione dell’ingombro.


Mobili per un appartamento mini


Se il vostro appartamento è un po’ più grande di un monolocale e ha, cioè, il vantaggio di poter usufruire di un salotto, c’è un modo per renderlo ancora più funzionale, anche se non troppo grande. Anche qui è fondamentale la scelta dei complementi d’arredo, come per esempio la libreria, meglio se double face, ovvero fruibile da entrambi i lati.

Non devono poi mancare le mensole, punto focale per portafoto, fiori o per costituire un prolungamento della libreria, ospitando altri volumi che volete mettere in risalto. Utili anche i cestini, i portariviste e tutto ciò che può essere collocato a terra, che ingrandirà all’occhio lo spazio disponibile.

Un aspetto da non trascurare, non solo per il salotto ma, in generale, per una casa piccola, è la scelta delle porte: meglio un modello scorrevole o a libro, che elimina il problema di ridurre troppo lo spazio, separandolo però in maniera adeguata.



Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche: