Sci di fondo | 06 febbraio 2020

Fondo - Erica Antoniol annuncia l'addio: "Ci ho provato fino alla fine e non ho rimpianti"

La veneta delle Fiamme Oro ha annunciato il suo addio all'agonismo attraverso un messaggio social: "La cosa più bella è avere la coscienza pulita perché ce l'hai messa tutta"

Foto di Flavio Becchis

Foto di Flavio Becchis

Purtroppo un'altra atleta ha deciso di dire basta, lasciando ancora più esiguo il numero di atlete senior presenti in Italia. I Campionati Italiani di Gromo sono stai l'ultima apparizione di Erica Antoniol, classe 1995 che ha gareggiato con i colori delle Fiamme Oro. La veneta, cresciuta nella Polisportiva Sovramonte, ha annunciato il proprio addio su Instagram.

«Quando ci provi fino alla fine nonostante tutto, nonostante tutti non puoi avere rimpianti - ha scritto Erica Antoniol - la cosa più bella è avere la coscienza pulita perché ce l'hai messa tutta. Io ho giocato le mie ultime carte venerdì e sabato a Gromo (BG) e purtroppo è non andata come speravo. Da lunedì per me è iniziato un nuovo viaggio, ho preso un nuovo treno, che non so dove mi porterà, spero lontano.
Volevo dire GRAZIE a tutta la mia famiglia e al mio fidanzato per avermi supportata e sopportata in questi miei anni di agonismo, ai miei amici, al mio "vecchio" allenatore Elvezio, alla Polisportiva Sovramonte dove sono cresciuta sia come atleta che come persona, al mio Chiropratico dott. Prearo e alla mia fisioterapista di fiducia Chiara Antoniol https://www.instagram.com/chiaraantoniol/ e, ultimi ma non meno importanti, dico GRAZIE a quei pochi che hanno creduto veramente in me. Grazie anche alle Fiamme Oro.Ringrazio per la disponibilità anche tutti gli sponsor che nonostante i miei alti e bassi mi hanno dato una mano. La mia passione però non è svanita quindi parteciperò comunque a qualche competizione ma in altre vesti».

La giovane veneta aveva una presenza in Coppa del Mondo, che risale alla sprint in skating di Dobbiaco del gennaio 2017, quando giunse 47ª in qualificazione. In carriera anche una partecipazione agli EYOF nel 2013 in Romania, i Mondiali Juniores in Val di Fiemme e Almaty, poi quelli Under 23 di Goms. Quest'anno era anche partita bene nella sprint di Santa Caterina e una buona qualificazione in Alpen Cup a Pokljuka. Forse però, leggendo tra le righe il suo messaggio, non ha percepito attorno a sé quella fiducia di cui avrebbe avuto bisogno. 

Molto belli e sentiti i messaggi che le hanno inviato compagne di squadra e colleghe, in particolare quello di Alexia Runggaldier, che pur biatleta si è spesso allenata con lei in passato, che ha pubblicato diverse stories su instagram, raccogliendo numerose immagini insieme all'ex compagna di squadra.. Impressiona, però, vedere la foto del 2015, nella quale sono insieme a Sara Pellegrini e Carmen Runggaldier, anche lei biatleta, pensando che quest'ultima ed Erica hanno lasciato nonostante la giovane età. È il chiaro segnale che qualcosa non va nel mondo dello sci nordico. In fin dei conti lo scorso weekend tra senior e juniores erano solo cinque le atlete al via in Coppa Italia di biathlon, mentre nel fondo erano appena 16 al cancelletto di partenza della sprint dei Campionati Italiani.

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: