Biathlon | 12 febbraio 2020

Biathlon: Anterselva si apre con la mista, l'Italia vuole partire bene, ma Norvegia e Francia sembrano lontane

La staffetta mista aprirà domani i giochi di Antholz 2020: Norvegia e Francia sono le principali favorite, con Italia e Germania altrettanto serie candidate al podio. Vittozzi, Wierer, Hofer e Windisch sono reduci da grandi prove nel format ed iniziare al meglio sarebbe fondamentale.

L'Italia vincente ad Östersund

L'Italia vincente ad Östersund

A breve Antholz 2020 vivrà la Cerimonia di Apertura, primo atto ufficiale dei Campionati Mondiali di Anterselva che domani entreranno nel vivo anche dal punto di vista agonistico con la staffetta mista, in programma alle 14:45 con il classico format che vede le donne al lancio (3 giri da 2km a testa) e gli uomini a seguire, lungo l'anello da 2,5km.

Una gara che propone subito un appuntamento cruciale per il team azzurro, di fatto sempre protagonista nelle ultime grandi rassegne e vincitore dell'unico precedente stagionale, quello di inizio dicembre ad Östersund. Il quartetto italiano sarà quello consolidato nelle ultime stagioni, quello dei quattro moschettieri lanciati da Lisa Vittozzi, seguita nell'ordine da Dorothea Wierer, Lukas Hofer e Dominik Windisch.

La storia recente racconta come la staffetta mista sia forse la gara con la maggior possibilità di medaglia, in casa Italia. Ma la storia di questa stagione sembra indirizzare verso diverse considerazioni.

Perchè, classifiche di Coppa del Mondo alla mano, il pronostico sulla carta sembra prevedere due tipi di confronti, quello per il successo riservato a Francia (Simon, Braisaz, Fourcade, Fillon Maillet) e ai campioni uscenti di Norvegia (Røiseland, Eckhoff, Tarjei e Johannes Bø) e quindi quello per il terzo gradino del podio che, ampliando un po' il panorama, andrebbe ad includere in primis Germania (Preuss, Herrmann, Peiffer, Doll) ed Italia e subito dietro Svezia, Austria, Russia (con l'incognita Starykh in apertura) e le spesso sorprendenti Svizzera e Repubblica Ceca.

Una sensazione corroborata anche dal "gioco" dei punti: sommando il bottino raccolto in stagione dai quattro staffettisti (senza entrare nel dettaglio delle gare saltate, vuole proprio essere un gioco), la "graduatoria" di massima vede la Francia guidare di un'incollatura sulla Norvegia (1898 a 1948 punti), con la Germania terza forza (1398) davanti all'Italia (1284) che paga inevitabilmente nel confronto al maschile, complici i guai fisici che specie a gennaio hanno coinvolto i due altoatesini.

Somme e punteggi che domani al via conteranno poco o niente, sia chiaro, specie se sulla Südtirol Arena dovesse affacciarsi il vento ma che servono a dare un'indicazione di massima di quello che potrebbe essere il canovaccio della giornata.

Detto questo, l'Italia ha tutte le carte in regola per scalare questa graduatoria: certo, tenere il passo di Francia e Norvegia per tutte le quattro frazioni appare difficile a meno di errori altrui, ma il biathlon ed in particolar modo le staffette hanno spesso regalato sovvertimenti e le tensioni della scorsa settimana in casa Italia potrebbero rappresentare un ulteriore carburante per i quattro alfieri dell'Italbiathlon.

Restando ancorati ai numeri e alla storia di questa stagione, il duello tra transalpini e vichinghi si presenta da adrenalina pura grazie a due quartetti di classe cristallina: a dispetto delle cifre (che non tengono conto delle gare saltate), però, la vera favorita della gara appare la Norvegia che schiera forse la squadra più forte mai vista in questo format. 

Quale potrebbe essere la chiave in casa azzurra: semplice, tirare fin da subito con Lisa&Doro per provare a mettere pressione - se non alle scandinave - almeno a francesi e a tedesche, e lanciare più avanti possibile Hofer e Windisch. 

Non resta che attendere il primo esito di Antholz 2020: tra il dire ed il fare la differenza è sostanziale, specie in un grande appuntamento. Intanto il pubblico è già carico e l'entusiasmo a bordo pista ed in tribuna non mancherà in questo primo atto iridato: ci siamo, Anterselva è pronta a dare sfogo a tutta la propria passione.

 

La starting list della Staffetta Mista (diretta RaiSport ed Eurosport 1)

Luca Perenzoni

Ti potrebbero interessare anche: