Biathlon | 14 febbraio 2020

Biathlon - Tiril Eckhoff: "È stata una gara negativa, ma non è morto nessuno"

La norvegese ha parlato della sua gara: "Devo solo provare a lasciarmi alle spalle quanto è successo; sono delusa perché Antholz era il mio obiettivo principale della stagione"

Biathlon - Tiril Eckhoff: "È stata una gara negativa, ma non è morto nessuno"

Era la grande favorita della vigilia, tanto che la maggior parte dei giornalisti in sala stampa l’avevano indicata come la vincitrice della sprint odierna. Tiril Eckhoff ha invece vissuto una giornata da dimenticare, chiudendo addirittura 59ª con ben sei errori al tiro. Nonostante ciò si è ugualmente fermata a parlare in mixed zone, riuscendo in ogni caso a non perdere sorriso e buonumore.

Ecco quanto affermato dalla norvegese, scesa al secondo posto della classifica generale: «Anterselva è un posto molto particolare, in quanto le pulsazioni aumentano e il respiro si fa più affannoso. Per me è stata una gara molto negativa, ma in ogni caso non è morto nessuno, si va avanti. Sono molto delusa, perché il mio obiettivo principale in questa stagione erano proprio questi Mondiali. A questo punto devono solo provare a lasciarmi alle spalle questa gara. Se le condizioni erano difficili? Magari non mi aspettavo fossero così, ma sicuramente non erano complicate, sono io ad aver fatto una gara cattiva. Sono però contenta per Marte (Olsbu Røiseland, ndr), perché ha lavorato tanto per questo risultato. Il mio obiettivo per l’inseguimento? Non lo so, ora penso solo a tornare a casa a dormire».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: