Sci alpinismo | 03 marzo 2020

Scialpinismo: doppio appuntamento a Madonna di Campiglio, ad aprile finali di Coppa del mondo ed Europei

La «International Ski Alp Race Dolomiti di Brenta», si prepara a vivere l’edizione numero 46

Scialpinismo: doppio appuntamento a Madonna di Campiglio, ad aprile finali di Coppa del mondo ed Europei

La «International Ski Alp Race Dolomiti di Brenta», si prepara a vivere l’edizione numero 46.

Non sarà un evento destinato ad esaurirsi in una sola giornata: per il terzo anno consecutivo e per la quinta volta in assoluto (2007, 2008, 2018, 2019 e 2020), Madonna di Campiglio avrà il compito di assegnare le sfere di cristallo dello sci alpinismo, trattandosi dell’atto finale della Coppa del Mondo Ismf.

E non è tutto, perché l’International Ski Mountaineering Federation ha deciso di premiare l’organizzazione trentina associando alle stesse gare, nelle stesse giornate, anche i Campionati Europei.

Il format di gara sarà identico a quello dello scorso anno con le gare sprint in versione serale disputate sul Canalone Miramonti, la Vertical Race sullo Spinale e l’Individual Race sulle suggestive vette attorno al Grosté.

Le date saranno quelle comprese fra giovedì 2 e domenica 5 aprile. Otto le categorie in gara, ovvero cadetti, junior, under 23 e senior, maschili e femminili. Oltre alle sei sfere di cristallo assolute, ne verranno assegnate altre 18 di specialità, ovvero sei per la sprint e altrettante per la vertical race e la individual race, per un totale di 24. Otto invece i titoli in palio per i campionati Europei.

Atleti italiani potenziali protagonisti, almeno sulla carta. Gli azzurri, oltre ad essere al vertice delle classifiche provvisorie, hanno dalla propria parte anche la tradizione.

Dopo le gare del 20 e 21 dicembre ad Aussois (Francia), 25 e 26 gennaio a La Massana (Andorra) e dal 7 al 9 febbraio a Berchtesgaden (Germania), tralasciando l’annullamento della tappa cinese di febbraio, nella graduatoria generale comanda il vincitore della Coppa dello scorso anno Robert Antonioli (488 punti), seguito da Davide Magnini (315 punti) e dallo svizzero Werner Marti (314). In campo femminle la prima è la svizzera Marianne Fatton con 560 punti, seguita dalla veneta Alba De Silvestro con 463 e dalla piemontese Ilaria Veronese con 264. Per quanto riguarda invece le graduatorie di categoria, il trentino Davide Magnini e la valtellinese Giulia Murada comandano la under 23, lo svizzero Aurelien Gay e la lombarda Samantha Bertolina nella junior.

C’è dunque tanta carne al fuoco per il duplice appuntamento di Coppa del Mondo e Campionato Europeo, che ad inizio aprile riscalderà le nevi di Madonna di Campiglio.

Il programma:

Giovedì 2 aprile: Sprint race – Canalone Miramonti

Venerdì 3 aprile: Vertical race – Monte Spinale

Domenica 4 aprile: Individual Race – Grostè Spinale

fisi

Ti potrebbero interessare anche: