Coppa del Mondo | 12 marzo 2020

BIATHLON - Johannes Thingnes Bø vince la sprint di Kontiolahti, ma Fourcade regge secondo

Con 19 punti al netto degli scarti, la Coppa del Mondo rimane ancora aperta con solo l'inseguimento da disputare sabato 14 marzo. Ventiquattresimo Lukas Hofer, il migliore degli azzurri.

Johannes Thingnes Bø

Johannes Thingnes Bø

In attesa che venga ufficializzata la cancellazione della tappa conclusiva di Coppa del Mondo, dopo la rinuncia di Oslo-Holmenkollen in seguito alle restrizioni a tutela della salute nel prevenire i contagi da Covid-19, il circuito del biathlon ha continuato a proseguire. La cancellazione ufficiale è arrivata a gara in corso.

Nella sprint di KontiolahtiJohannes Thingnes Bø ha esercitato la consueta superiorità, dominando la gara sugli sci e riflettendo parecchio al poligono per non mancare alcun bersaglio. E' così arrivato il quarantottesimo successo in carriera tutto incluso.

C'è voluto un Martin Fourcade di grande cuore per tenere aperta, almeno parzialmente, la Coppa del Mondo con 19 punti di distacco. Il transalpino è stato preciso su tutti i bersagli, ma è soprattutto stato capace di recuperare due posizioni nel finale per concludere alla piazza d'onore a 21"1.

Doppio podio francese con terzo il campione del mondo dell'inseguimento Emilien Jacquelin che è sparato perfettamente, terminando a 22"3.

Impressionanti le percentuali di tiro con soli due atleti (Benedikt Doll 6° e Antonin Guigonnat 15°) che hanno commesso un errore. La perfezione fra tiro a terra e in piedi per tutti gli altri.

Ai piedi del podio, quarto, Vetle Sjåstad Christiansen, quinto Tarjei Bø, settimo Quentin Fillon Maillet, ottavo Simon Desthieux, nono Arnd Peiffer e decimo il sorprendente norvegese Sturla Holm Lagreid, già competitivo ai vertici fra l'esordio a Nove Mesto e la gara odierna.

Prova di squadra soddisfacente per gli azzurri pur senza un risultato apicale. In ripresa, Lukas Hofer è ventiquattresimo con due errori al tiro, Thomas Bormolini ventiseiesimo con doppio zero, Dominik Windisch quarantesimo con due, gli junior Didier Bionaz e Tommaso Giacomel rispettivamente quarantottesimo e cinquantanovesimo con zero e due errori. Tutti gli italiani saranno in gara nella prova pursuit di sabato.

Domani toccherà a Dorothea Wierer che sarà impegnata nella sprint con Tiril Eckhoff e Hanna Öberg che cercheranno di toglierle la soddisfazione di vincere la seconda Coppa del Mondo consecutiva. 

Clicca qui per la classifica completa

Davide Bragagna

Ti potrebbero interessare anche: