Sci di fondo | 17 marzo 2020

Emergenza Coronavirus - Tornata dal Canada, Krista Pärmäkoski si è chiusa in isolamento volontario

L'atleta si fa portare la spesa dagli amici: "Vedo le persone a due metri di distanza da me, non posso nemmeno andare dai nonni o da mia mamma"; la quarantena si chiuderà martedì prossimo

Emergenza Coronavirus - Tornata dal Canada, Krista Pärmäkoski si è chiusa in isolamento volontario

È stata una decisione autonoma quella presa da Krista Pärmäkoski, che tornata dal Canada, dove si era recata per le ultime tappe della Coppa del Mondo, ha deciso di mettersi in quarantena una volta tornata a casa. L’atleta finlandese, che ha terminato al nono posto della classifica generale di Coppa del Mondo sta facendo le cose molto seriamente. Si è chiusa in casa insieme al suo cane ed è in completo isolamento a Vuokatti. Gli amici le vanno a fare la spesa, lasciandogliela dietro la porta di casa.

«Vedo le persone a due metri di distanza da me attraverso il sentieri - ha affermato in un comunicato - così non sono a contatto con nessuno. Anche se non sto gareggiando, quindi, non posso avere alcuna interazione fino alla prossima settimana, amici o parenti, non posso andare dai nonni o da mia mamma, che fortunatamente sono sani. Una volta che questa strana situazione si sarà conclusa, dovrebbero esserci ancora delle buone condizioni di neve nella Finlandia settentrionale, quindi potrei ancora allenarmi un po’».

Pärmäkoski è inoltre d’accordo con la scelta della federazione di aver cancellato i Campionati Nazionali: «Non c’erano alternative una volta che il Primo Ministro aveva annunciato le restrizioni. Gli organizzatori non possono certo rischiare che un atleta si ammali, favorendo la diffusione del virus. Spero che Ristijärvi, però, riceva i Nazionali della prossima stagione».

La finlandese uscirà dalla quarantena volontaria nella quale si è chiusa, una volta tornata con la sua squadra dal Canada venerdì scorso, soltanto martedì prossimo. 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: