Biathlon | 20 dicembre 2019

IBU Cup Junior - Bella Italia nella sprint in Val Martello: Giacomel è 3°, Fauner 4°

Successo dello svizzero Hartweg davanti al francese Desmus, entrambi con doppio zero; il trentino è terzo a 19" con un errore, il friulano alle sue spalle; nei dieci anche Braunhofer, mentre Bionaz è 13°

IBU Cup Junior - Bella Italia nella sprint in Val Martello: Giacomel è 3°, Fauner 4°

Arriva un altro podio per l’Italia in questo bellissimo inizio di stagione in IBU Cup. Dopo Trabucchi, Bionaz e la coppia Passler-Molinari a Pokljuka, sempre Passler-Molinari e la staffetta mista nella prima giornata in Val Martello, è stato oggi Tommaso Giacomel a salire sul podio nella sprint, regalando così il sesto podio azzurro nelle prime dieci gare stagionali.

Il trentino delle Fiamme Gialle, classe 2000 ha chiuso al terzo posto la sprint vinta da Niklas Hartweg, al suo secondo successo individuale, il quarto se si considerano staffetta mista di Pokljuka e la single mixed relay di mercoledì. Giacomel ha lottato per la vittoria fino all’ultimo, chiudendo con 19” di svantaggio rispetto allo svizzero, che con un doppio zero ha vinto davanti al francese Desmus, anch’egli preciso, con un vantaggio di 5”. L’azzurro, invece, ha commesso un errore nella serie in piedi, chiudendo a 19” dal vincitore, confermandosi velocissimo e aggressivo al poligono, dove ha fatto la differenza.

A far sorridere lo staff tecnico azzurro anche Daniele Fauner, figlio di Silvio Fauner, eroe del fondo italiano, capace di chiudere al quarto posto dopo una gara di altissimo livello. Al poligono ha pagato circa 14” dal suo compagno di squadra Giacomel, riuscendo però a recuperare due secondi sugli sci, cogliendo il quarto posto a 31” dal vincitore e un errore nella serie in piedi. Top ten anche per Patrick Braunhofer, tornato in IBU Cuo Junior per ritrovare fiducia dopo un inizio di stagione complicato. Il ’98 della Val Ridanna ha chiuso settimo con un errore a terra e la decima prestazione sugli sci. Giornata negativa al poligono per Didier Bionaz ma, udite, udite, il valdostano è comunque riuscito a chiudere 13° nonostante tre errori al tiro e facendo registrare il secondo tempo sugli sci, segno di un atleta sempre più competitivo. Buon piazzamento anche per David Zingerle, giunto 25°.

Nell’inseguimento di domani ci saranno quindi ben quattro azzurri a partire tra i primi tredici e giocarsi quindi un piazzamento importante.

CLASSIFICA FINALE
1° N. Hartweg (SUI) 27’07.7 (0+0)
2° G. Desmus (FRA) +4.8 (0+0)
3° T. Giacomel (ITA) +19.5 (0+1)
4° D. Fauner (ITA) +31.8 (0+1)
5° M. Aolaid (EST) +46.1 (0+0)
6° T. Grotian (GER) +53.4 (0+1)
7° P. Braunhofer (ITA) +1’05.0 (1+0)
7° T. Briffaz (FRA) +1’05.0 (0+0)
9° A. Cisar (SLO) +1’07.7 (0+0)
10° P. Monney (FRA) +1’11.9 (0+1)
Gli altri italiani
13° D. Bionaz +1’18.4 (2+1)
25° D. Zingerle +2’26.1 (1+2)
41° I. Leonesio +3’21.2 (0+0)
50° M. Molinari +3’59.7 (2+3)

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: