Salto | 05 marzo 2020

Salto, Mondiali Juniores - Bronzo di Lara Malsiner nella gara dominata da Marita Kramer

Con un bel secondo salto l'azzurra ha vinto la medaglia alle spalle di Marita Kramer e della giovanissima norvegese Bjoerseth

Salto, Mondiali Juniores - Bronzo di Lara Malsiner nella gara dominata da Marita Kramer

Arriva dal salto la terza medaglia italiana ai Mondiali Juniores di sci nordico in programma ad Oberwiesenthal. Come ci si aspettava a vincerla è stata Lara Malsiner, già bronzo lo scorso anno a Lahti. La gardense ha chiuso ancora una volta al terzo posto recuperando una posizione nella seconda serie di salto, grazie alla distanza trovata che le ha permesso di scavalcare la slovena Katra Komar, nonostante un atterraggio non dei migliori, fortemente penalizzato infatti dai giudici.

La medaglia d’oro è andata, come da pronostico, a Marita Kramer, grande protagonista quest’anno in Coppa del Mondo. L’austriaca ha fatto gara a sé, con due salti stilisticamente perfetti, oltre che lunghi. Alle sue spalle la norvegese Bjoerseth, che ha rischiato di perdere un argento ormai sicuro dopo la prima serie nella quale aveva saltato 103 metri, a causa di un secondo salto nel quale non ha trovato proprio la distanza. L’ha salvata il buon atterraggio che ha riscontrato il parere favorevole dei giudici per restare due punti davanti all’azzurra. Per lei un risultato di altissimo livello, se si considera che è classe 2003.

Beffata, invece, la slovena Komar, che ha completamente mancato il secondo salto perdendo anche un’altra posizione a vantaggio di Lisa Eder, giunta quarta. Sesta piazza per Selina Freitag, l’atleta più attesa tra quelle di casa, che non è riuscita a trovare la distanza. Tra le altre da non sottovalutare l’undicesimo posto dell’austriaca, classe 2004, Julia Muelbacher.

Nelle trenta anche la più piccola delle Malsiner, Jessica, che ha concluso in 24ª posizione. L’azzurrina era 19ª dopo la prima serie e ha perso cinque posizioni dopo la seconda serie, non essendo andata oltre gli 84 metri. Non si sono qualificate per la seconda serie le altre due azzurre al via, Martina Ambrosi e Giada Tomaselli, rispettivamente 40ª e 45ª.

Soddisfatto il dt Federico Rigoni, perché “nonostante avessimo grosse possibilità di fare medaglia, visto che Lara aveva fatto registrare una volta il primo e una volta il secondo miglior salto di prova, il vento in questi giorni ha fatto un po’ le bizze e poteva effettivamente succedere di tutto”.

CLASSIFICA FINALE TOP 10
1ª M. Kramer (AUT) 238.9 (118.6 – 120.3)
2ª T.M. Bjoerseth (NOR) 213.5 (115.7 – 97.8)
3ª L. Malsiner (ITA) 211.9 (100.1 – 111.8)
4ª L. Eder (AUT)207.7 (92.9 – 114.8)
5ª K. Komar (SLO) 199.6 (105.0 – 94.6)
6ª S. Freitag (GER) 194.9 (95.4 – 99.5)
7ª L. Iakovleva (RUS) 192.9 (83.0 – 109.9)
8ª K. Rajda (POL) 192.8 (83.0 – 109.8)
9ª I. Makhinia (RUS) 188.5 (83.7 – 104.8)
10ª J. Brecl (SLO) 179.2 (73.1 – 106.1)
Le altre italiane
24ª J. Malsiner 144.1 (76.5 – 67.6)
40ª M. Ambrosi 48.8
45° G. Tomaselli 41.8

La classifica completa clicca qui

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: