Sci di fondo | 31 marzo 2020

Fondo - Retivykh deluso: "Non sono soddisfatto della mia stagione"

Il russo è salito sul podio solo in una team sprint: "Lo scorso anno mi sentivo in condizioni migliori; la scelta di aumentare i volumi in estate non ha funzionato"

Foto di Michele Gaspari

Foto di Michele Gaspari

Dopo aver conquistato un argento nella team sprint e un bronzo nella sprint ai Mondiali di Seefeld del 2019, Gleb Retivykh sperava di ritagliarsi uno spazio tra i protagonisti nella stagione successiva, ma le cose sono andate diversamente.

Con la chiusura anticipata della Coppa del Mondo a causa del diffondersi del nuovo coronavirus, che ha fatto saltare lo sprint tour nordamericano, la sua stagione 2019/20 si è conclusa senza nemmeno un podio per l’atleta russo, giunto per il terzo anno consecutivo settimo nella classifica di specialità. Soltanto quattro volte è riuscito a qualificarsi per la finale di una sprint, con un quarto posto ottenuto nella sprint in skating di Lenzerheide.

Ovviamente Retivykh non è soddisfatto di quanto fatto, come ammesso in un’intervista rilasciata in patria: «Non sono contento della mia stagione. Sono salito una sola volta sul podio, in una team sprint, mentre nelle sprint ho raccolto tanti quinti o sesti posti. Non ho avuto le sensazioni della passata stagione, quando avevo capito di cosa fossi capace e mi sentivo bene. Molto probabilmente ciò è dovuto al fatto che con Marcus Cramer abbiamo aggiunto volumi in estate. Per il terzo anno consecutivo sono settimo nella classifica di specialità, quindi non sono soddisfatto. Quest’anno dopo il Tour de Ski ero terzo, ma non mi sono potuto allenare per varie ragioni. Mi aspettavo di migliorare la mia posizione nel tour di fine stagione, mi sentivo bene, ma è arrivata questa pandemia».

Nonostante tutto Retivykh è deciso a proseguire con Cramer: «Marcus ha detto che ci avrebbe allenato per tutto il ciclo olimpico, quindi resto con lui. Quando la pandemia sarà passata e torneremo alla vita normale, parleremo con calma, trarremo le conclusioni ed elaboreremo un piano per prepararci a Mondiali ed Olimpiadi. Nell’ultima stagione abbiamo provato a sperimentare qualcosa di nuovo e non ha funzionato»

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: