Biathlon | 01 aprile 2020

I fratelli Bø commentano il passaggio di Stina Nilsson al biathlon: "È fantastico"

Tarjei e Johannes sono entusiasti della decisione presa dalla forte fondista svedese: "Sarà incredibilmente eccitante da seguire e porterà ancora più attenzione sul nostro sport"

I fratelli Bø commentano il passaggio di Stina Nilsson al biathlon: "È fantastico"

Nella pioggia di commenti sul passaggio di Stina Nilsson al biathlon non poteva certo mancare quello dei fratelli che , che hanno salutato l’arrivo della svedese a modo loro, tra serietà e simpatia.

Intervistati su VG entrambi hanno applaudito la scelta dell’ex fondista svedese, che ritengono in grado di poter imparare molto in fretta anche nel biathlon. Il primo a prendere la parola è stato Tarjei: «È molto eccitante. Nilsson è una grande star che porterà ancora più attenzione al nostro sport. Penso che il suo cambiamento dimostri che è un’atleta senza paura e offensiva, ii due tratti più importanti per avere successo nel biathlon».

Ma Tarjei Bø non poteva fermarsi senza una battuta: «Emil Iversen è probabilmente un po’ dispiaciuto, ma noi siamo felici». Il riferimento è alle voci, uscite alcuni anni fa, allora alimentate ovviamente da Northug, circa una love story tra Stina Nilsson e il forte fondista norvegese, sempre smentite dai diretti interessati.

Anche Johannes Bø è molto felice dell’arrivo di Stina Nilsson nel biathlon: «Penso che possa essere fantastico. Denise Herrmann lo ha già dimostrato, non è così sbagliato cambiare sport a questo punto della carriera. Anche perché nel biathlon, soprattutto con il tiro, serve maturità. Stina ha ottenuto dei risultati incredibili nel fondo e ha bisogno di nuove motivazioni. Non è un’atleta che passa al biathlon perché nello sci di fondo non era la migliore, visto che lo è stata e ora vuole solo provare qualcosa di nuovo. È un buon punto di partenza e sarà incredibilmente eccitante da seguire. Tutti sanno di cosa è capace in pista con i suoi finali forti. Stina ha sempre gareggiato nelle sprint, che forse sono il format più simile al biathlon, in quanto hai quattro fasi di gara distinte».

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: