Biathlon | 20 maggio 2020

Biathlon - Il punto della situazione sui cambiamenti negli staff tecnici delle nazionali

Tante le novità all'interno degli staff tecnici delle nazionali; Italia e Norvegia sono tra le poche nazionali a non aver cambiato

Biathlon - Il punto della situazione sui cambiamenti negli staff tecnici delle nazionali

Sono stati tanti fin qui i cambiamenti negli staff tecnici delle nazionali di biathlon. Anche nelle squadre importanti, escluse Norvegia e Italia, le novità non sono mancate. L’IBU ha fatto oggi un riassunto della situazione.

Si comincia dalla Francia che, come vi avevamo riportato a suo tempo, ha salutato il tecnico del tiro Franck Badiou e ha riaccolto Jean Paul Giachino, tornato a due anni dal suo addio, dopo aver guidato lo scorso anno la nazionale Juniores.

Nella Repubblica Ceca è tornato allenatore responsabile della squadra maschile Ondrej Rybar, che solo due anni fa aveva lasciato questo ruolo per assumere quello di direttore sportivo della nazionale di biathlon. Ales Liguan sarà il suo assistente, mentre Zdenek Vitek è passato dalla principale squadra maschile al Team B.

Un altro interessante cambiamento riguarda Germania e Austria. Gerald Hönig ha lasciato la nazionale tedesca dopo 13 anni per raggiungere l’Austria, dove insieme a Markus Fischer, guiderà la squadra femminile come allenatore del tiro. Il nuovo allenatore di tiro della nazionale tedesca sarà quindi Engelbert Sklorz, allenatore di Peiffer. È ritornato nei quadri della nazionale anche Tobias Reiter.

Tanti i cambiamenti anche nella Svezia. Anna Maria Uusitalo è il nuovo sports manager, ruolo che sostituisce quella di Team Manager della nazionale. Uusitalo lavorerà direttamente con le squadre elite, avrà il compito di coordinare tutto il lavoro con allenatori e personale. Una novità è arrivata anche nella squadra femminile, che ha assunto lo svizzero Jean Marc Chabloz come secondo allenatore di tiro, visto un gruppo molto ampio. Lo svizzero sta seguendo molto da vicino lo sviluppo di Stina Nilsson. Un ruolo dirigenziale è stato poi affidato a Rikard Grip, ex allenatore della nazionale di fondo svedese.

Cambiamento interno anche nella squadra ucraina dove Juraj Sanitra, che nell’ultimo quadriennio ha guidato la squadra maschile, sarà l’allenatore responsabile sia di uomini che di donne. Al suo fianco, Alexey Kravchenko e Roman Pryma dirigeranno gli uomini, mentre Alexander Bilanenko e Igor Yashchenko le donne.

Infine la Bielorussia ha assunto Reinhard Gösweiner, ex allenatore della squadra maschile austriaca, come allenatore della formazione femminile. Al suo fianco lavorerà, ma nel team service, Benjamin Eder, marito di Mari Laukkanen. La squadra maschile è stata invece affidata ad Andrei Padin, per anni all’interno dello staff tecnico della Russia.

A proposito di Russia, si attende ancora l’ufficialità sui nomi dei nuovi allenatori. Nonostante il consiglio abbia già scelto da quasi un mese, il caos all’interno dell’Associazione di Biathlon sta rallentando il tutto. Infine, dovrebbero arrivare proprio dalla Russia i due allenatori che guideranno la nazionale bulgara. 

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: