Biathlon | 26 maggio 2020

Biathlon - Tandrevold vuole essere un modello positivo per i giovani

Su TV2 la giovane norvegese ha parlato della sua presena sui social media: "Mangio sano, mi alleno e passo tanto tempo nella natura; spero che queste cose possano diffondersi tra i giovani"

Foto IBU

Foto IBU

Non ha ancora vinto una gara di Coppa del Mondo, anche se lo scorso anno si è comportata molto bene, eppure Ingrid Landmark Tandrevold è una delle atlete più apprezzate del circuito. La ventitreenne di Bærum non è soltanto un talento che sta crescendo anno dopo anno vista la giovanissima età, ma è anche molto stimata per il suo modo di essere, la simpatia, quel pizzico di follia e anche la sincerità che non le manca mai.

In un’intervista apparsa su TV2, Tandrevold ha spiegato che sui social vuole lanciare un messaggio positivo: «Esistono oggi molti modelli per i giovani che fanno interventi chirurgici e altre cose non salutari sia per le ragazze che per i ragazzi. Mangio sano, mi alleno e passo tanto tempo nella natura. Spero che queste cose possano diffondersi tra i giovani, che possano trovarle piacevoli».

Insomma la forte biatleta non ha dubbi su ciò che non farebbe mai: «Non accetterei mai di spogliarmi e nemmeno parteciperei a Paradise Hotel, se ci fosse un’edizione per gli sportivi».

Tandrevold è attivissima sui social, tra il podcast con l’amica Tiril Eckhoff, al profilo Instagram e anche su Youtube, dove è molto seguita. «Prima di tutto faccio biathlon. È la cosa per me più importante, mentre tutto il resto lo faccio solo se ho tempo. Il podcast è principalmente io e Tiril che ci divertiamo. Ho molto a cuore anche i social media, che sono divertenti». 

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: