Biathlon | 27 maggio 2020

Biathlon - Drachev prova il colpo di mano: Yuri Kaminsky e Mikhail Shashilov raccomandati come allenatori della nazionale russa

Il presidente della RBU ha presentato una nuova proposta al Ministero dello Sport, nella quale sono assenti Polkhovsky, Kabukov e Korolkevich, che erano stati votati in un primo momento dal consiglio

Foto olympic.ru

Foto olympic.ru

Vladimir Drachev prova il colpo di mano. Il presidente dell’Unione Russa di biathlon era stato messo in minoranza in occasione dal consiglio, che aveva votato Polkhovsky come allenatore responsabile, Robert Kabukov come allenatore della squadra maschile e Korolkevich di quella femminile. Nomi che non lo trovavano d’accordo, tanto da non firmare il documento presentato al Ministero dello Sport Russo per l’approvazione.

Una mossa decisiva, in quanto in questo modo il Ministero non ha accettato la proposta del consiglio, a causa proprio dell'assenza della firma del presidente Drachev. A questo punto è arrivato il colpo di mano: il presidente dell’Unione Russa di Biathlon ha presentato al Ministero un nuovo documento, contenente la propria firma, con la raccomandazione di Yuri Kaminsky e Mikhail Shashilov alla guida della nazionale russa, ribaltando quindi quanto deciso in precedenza dal consiglio.

Kaminsky è un ex allenatore della squadra nazionale russa di fondo e dal 2018 lavora come capo allenatore della squadra nazionale del Kazakistan. Shashilov è un allenatore della squadra di biathlon della regione di Sverdlovsk.

A questo punto toccherà al Ministero dello Sport accettare o respingere la proposta di Drachev, che potrebbe dare un duro colpo ai suoi avversari, in particolare Polkhovsky, la cui candidatura non è stata riproposta, come ha chiarito lo stesso Drachev dopo la riunione della federazione. 

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: