Biathlon | 30 maggio 2020

Biathlon - Federica Sanfilippo: "Restare esclusa dalla squadra A è stato scioccante"

La poliziotta della Val Ridanna ha rilasciato un'interessante intervista a Sportnews.biz: "Sono molto più motivata, ora ho qualcosa per cui devo lottare"

Biathlon - Federica Sanfilippo: "Restare esclusa dalla squadra A è stato scioccante"

È una Federica Sanfilippo delusa ma allo stesso tempo molto motivata quella che ha parlato a “Sportnews.bz”, rilasciando un’intervista veramente interessante, la prima dopo l’esclusione dal gruppo principale della nazionale e l’inserimento nella squadra osservati, che ovviamente non l’ha fatta felice.

«Devo dire onestamente che la notizia è stata uno shock per me – ha ammesso l’atleta delle Fiamme Oro al sito sudtirolese – sono stata avvertita soltanto il giorno prima dell’annuncio. Non ne avevo idea e non sapevo nulla, è stato brutalmente sorprendente e inaspettato per me. Non sono contenta della mia ultima stagione e ho anche pensato di fermarmi. Mi sono poi detta che dovevo cambiare qualcosa. Ecco, il cambiamento è arrivato, anche se non è quello che avrei voluto».

Sanfilippo poi ha parlato di se stessa, chiarendo cosa aveva già deciso di cambiare: «Negli ultimi anni mi sono allenata tanto da sola a Ridanna. Come risultato ho perso motivazione. Volevo cambiare questo aspetto. Allenarmi di più insieme agli altri e avere nuovi compagni d’allenamento. Ora ho un nuovo compagno di allenamento e questa è una cosa buona. Mi sto allenando con Patrick Braunhofer a Ridanna ed è molto bello averlo al mio fianco durante gli allenamenti».
    
Adesso l’azzurra ha tanta voglia di rifarsi, una spinta in più a proseguire, visto che la sudtirolese aveva anche pensato di fermarsi: «Cosa mi ha spinto a continuare? Mi sono detta, ora più che mai! Voglio trasformare la delusione in grinta. Posso dire che già qualcosa è cambiato. Avevo il posto assicurato in Coppa del Mondo ed ora non è più così. Non fraintendetemi, non significa che l’estate scorsa me la sono presa comoda, ma solo che sono tornati tanti stimoli, perché ho qualcosa per cui devo lottare. Mi sento come se non avessi mostrato tutto. Posso fare di più, quindi continuo».

Sanfilippo è quindi tornata sull’ultima stagione: «Ho sempre avuto dei problemi di salute, ammalandomi spesso. L’estate scorsa, però, era stata molto positiva e non mi ero mai ammalata. Mancava semplicemente la forma durante l’inverno. Ma non voglio pensarci troppo. La stagione scorsa è ormai finita, non puoi sempre portare con te le cose passate».

Allora messo da parte il passato l’atleta della Val Ridanna guarda al futuro: «Non sono negativa ma non penso nemmeno positivo. È stato detto che avremo delle qualificazioni interne per i posti di partenza della Coppa del Mondo. Non so esattamente come funzionerà. Nella situazione attuale è tutto aperto, ma il mio obiettivo è qualificarmi per la Coppa del Mondo. Una volta lì voglio diventare costante e stabilirmi tra le prime venti. Non sarei certo soddisfatta se la prossima stagione fosse come l’ultima».

Infine Sanfilippo ha parlato anche della sua amica Dorothea Wierer e di quanto l’abbia aiutata ad accettare meglio la situazione attuale. «All’inizio ero veramente tanto delusa. Doro allora mi ha dato una visione positiva della cosa, calmandomi un po’. Siamo comunque in contatto e ci vedremo privatamente. Tuttavia, spero che potremo allenarci di nuovo assieme. Mettiamola così: non riesco a capire questo declassamento, ma è così. Devo accettarlo e l’ho accettato»

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: