Sci di fondo | 02 giugno 2020

Pellegrino, Klæbo, Johannes Bø, Emilien Jacquelin ed altri campioni si uniscono al Blackout Tuesday

Foto nera sui social come forma di protesta e riflessione su razzismo e disuguaglianza, dopo l'uccisione negli USA del cittadino afroamericano George Floyd

Pellegrino, Klæbo, Johannes Bø, Emilien Jacquelin ed altri campioni si uniscono al Blackout Tuesday

Anche alcuni campioni di sci di fondo e biathlon stanno partecipando al “BlackoutTuesday”, forma di protesta contro razzismo e disuguaglianza e di solidarietà nei confronti del movimento Blacks Lives Matter e George Floyd, ucciso a Minneapolis una settimana. Un evento, quest'ultimo, che ha scatenato proteste e scontri in tutti gli Stati Uniti. I social, però, possono anche rappresentare oggi un veicolo per mandare un messaggio forte ma privo di violenza. Ecco quindi che dagli USA, a partire da campioni dello sport come Lebron James e Stephen Curry, tante star mondiali di sport e spettacolo hanno pubblicato una foto tutta nera.
    
Il messaggio è forte, l’invito a non postare altre foto ma a fermarsi a riflettere contro il razzismo e per i pari diritti di tutti. Molto sensibili all’argomento tanti campioni degli sport che seguiamo. I fratelli Johannes e Tarjei Bø non si sono tirati indietro e hanno postato un’immagine tutta nera, così come Johannes Klæbo ed Emil Iversen nello sci di fondo. Lo stesso hanno fatto il campione del Mondo Emilien Jacquelin e l'azzurro del fondo Federico Pellegrino, le tedesche del biathlon Hinz e Hammerschmidt. Tanti altri si stanno unendo in una forma di protesta forte ma pacifica. 

 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: