Sci di fondo | 01 luglio 2020

Fondo - L'allenatore di Frida Karlsson: "Più in là farà forse delle gare di atletica, ma dovrà considerarle un allenamento"

Per Nilsson ha commentato la prestazione della sua atleta nel test Hallstatestet: "Pensavo il record di Andersson fosse difficile da battere, invece nemmeno l'ha superato di poco"

Fondo - L'allenatore di Frida Karlsson: "Più in là farà forse delle gare di atletica, ma dovrà considerarle un allenamento"

Nonostante il tempo non sia stato ancora reso noto, la prestazione di Frida Karlsson nel Hallstatestet ha fatto scalpore. Nella corsa di 1800 metri su una salita con pendenza media del 12%, la giovane fondista svedese ha battuto il precedente record, stabilito da Ebba Andersson, che aveva chiuso in 8’56”. Quasi incredulo anche Per Nilsson, allenatore di Frida Karlsson, che ha tenuto il tempo lunedì mentre la svedese affrontava questa sfida: «Pensavo che il tempo di Ebba fosse difficile da battere – ha dichiarato a SVTinvece ci è riuscita e non l’ha fatto per appena un secondo, ma con un margine piuttosto chiaro. Molte persone mi chiedono quale sia il tempo registrato, ma quello lo saprete quando verrà ufficializzato».

Nilsson è contento dei progressi fatti fin qui dalla sua atleta: «Questo risultato è per l’atleta la certificazione che l’allenamento pre stagionale sta producendo dei risultati. Per un allenatore ciò è molto positivo, si è allenata bene e questo la renderà tranquilla».

Secondo l’allenatore l’emergenza coronavirus ha paradossalmente avvantaggiato alcuni atleti, che hanno potuto beneficiare di un periodo di allenamento più lungo: «In generale sono molti gli atleti in buona forma – ha spiegato Nilssonperché hanno avuto un periodo di allenamento più lungo. Tendenzialmente in molti si sono allenati bene, quindi sono in anticipo rispetto alla tipica forma estiva. Ora è importante essere vigili e bilanciare bene l’allenamento. Non si deve avere l’idea di essere al top a settembre, è importante affilare il coltello, affinché sia il più affilato possibile durante la stagione».

In Svezia molti vorrebbero vedere Karlsson sfidare Johaug non soltanto sulla neve, ma anche già in estate in pista con le scarpe da atletica, convinti che possa fare bene. «Penso che possa fare i diecimila, ma non c’è nulla di pianificato. Più tardi qualcosa farà, ci saranno forse dei testi di corsa su pista pianeggiante o qualche gara campestre. Ma allo stesso tempo dovrà vederle come un allenamento, senza competere troppo»

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: