Sci di fondo | 04 agosto 2020

Fondo - Dagli svenimenti al ritorno in squadra: esami clinici positivi per la giovane Eliza Rucka

L'atleta polacca, classe 2000, cresciuta nel gruppo allenato da Kowalczyk, era svenuta lo scorso anno in occasione delle gare di Gälliväre e Oberstdorf; ora può ritornare in squadra

Foto da Instagram dell'atleta

Foto da Instagram dell'atleta

Arrivano belle notizie dalla Polonia per la giovane fondista Eliza Rucka.

L’atleta, classe 2000, che da anni si allena nel gruppo giovanile guidato da Justyna Kowalczyk, ha avuto diversi problemi fisici nella passata stagione, svenendo ben due volte nel corso di gare internazionali. Era accaduto a una settimana dal via della stagione ufficiale, in una competizione FIS, disputatasi a Gälliväre, in Svezia, per poi ripetersi addirittura in Coppa del Mondo, ad Oberstdorf.

Questi svenimenti avevano allarmato tutti, tanto che Kowalczyk aveva subito spiegato alla stampa che la ragazza «soffre di una malattia che la porta ogni tanto a svenire d’improvviso. Le accade soprattutto durante le discese, il suo cervello non riceve abbastanza ossigeno, così lei collassa a terra. L’abbiamo fatta controllare in Polonia e tutti concordano sul fatto che non è nulla di pericoloso». Eppure dopo quanto accaduto in Coppa del Mondo, nel corso della qualificazione alla sprint di Oberstdorf, la Federazione Polacca ha deciso di vederci chiaro, inserendola inizialmente nella squadra nazionale con un asterisco vicino al suo nome. Prima di inserirla in gruppo, quindi, voleva che l’atleta passasse delle visite mediche.

Ora, secondo quanto riferito da Sportsinwinter, Eliza Rucka si starebbe unendo alla squadra nazionale a Strbske Pleso. La giovane polacca, che si è allenata da sola in questo periodo, tornerà quindi insieme alle compagne di squadra. Il consulto medico, avvenuto a Varsavia, ha avuto quindi un esito positivo per la giovane atleta, alla quale è stato dato il semaforo verde per riunirsi al gruppo. La speranza è che da oggi possa pensare soltanto ad allenamenti e gare, giocandosi al meglio tutte le sue carte per poter avere una carriera ricca di soddisfazioni, mettendo da parte i problemi fisici che l'hanno frenata.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: